Come funziona un trasformatore e a cosa serve

Come stai, oggi nel nostro post del blog vediamo: Come funziona un trasformatore e a cosa serve.

Oggi possiamo divertirci tutti elettricità in ognuna delle nostre case. Ma abbiamo pensato a come ciò sia possibile? Ci sono molte persone e molte macchine che lavorano per rendere possibile tutto questo.

Una delle macchine più importanti è la trasformatore. Successivamente spiegheremo cos’è un trasformatore, come funziona e come calcolare il trasformatore appropriato.

cos’è un trasformatore

Il trasformatore È un dispositivo che permette di aumentare o diminuire la tensione in un circuito tramite un campo magnetico, mantenendo la stessa potenza.

come funziona un trasformatore

Il funzionamento di un trasformatore Si basa sul principio dell’induzione elettromagnetica. Il trasformatore è composto da due bobine, con diverse quantità di turni. Tutti e due bobine Sono uniti da un materiale ferromagnetico per ridurre le perdite del trasformatore.

Una tensione di corrente alternata viene applicata all’avvolgimento primario, che genera una tensione in esso. campo magnetico, che viene trasferito attraverso il materiale ferromagnetico all’avvolgimento secondario. Poiché un campo magnetico variabile (dovuto alla corrente alternata) genera nell’avvolgimento secondario a femmina (forza elettromotiva).

è voltaggio Dipenderà da 3 fattori:

  • Il numero di giri il prima frase (N1)
  • Il numero di giri il avvolgimento secondario (N2)
  • Il voltaggio applicata all’avvolgimento primario

La tensione generata nel secondo avvolgimento sarà data dalla seguente formula:

Come funziona un trasformatore e a cosa serve

V2 = (N2/N1) * V1

A cosa serve un trasformatore?

È molto probabile che ovunque ci incontriamo elettricità, in precedenza c’è un trasformatore che fornisce l’alimentazione con il giusto potenziale.

Ecco perché l’uso di un trasformatore è praticamente universale, allo stesso modo descriveremo in dettaglio alcuni dei seguenti: forme più comune di loro:

  • per la distribuzione dell’energia. È molto più efficiente trasportare energia ad alto potenziale e bassa intensità. Ecco perché i trasformatori vengono utilizzati per aumentare il potenziale di alta tensione. Tuttavia, nelle nostre case abbiamo corrente a bassa tensione. Pertanto, i trasformatori sono necessari anche per passare dall’alta alla media e bassa tensione.
  • Per la protezione di macchine elettriche. Nelle industrie, i trasformatori sono ampiamente utilizzati per proteggere e isolare le apparecchiature elettriche, controllando gli impulsi di energia.
  • Per alte tensioni generali. I trasformatori sono ampiamente utilizzati nell’area ferroviaria per spostare macchine che richiedono alta tensione per funzionare.
Articolo correlato  Cos'è la benzina e a cosa serve?

tipi di trasformatori

Ce ne sono diversi tipi di trasformatori secondo l’applicazione data. Descriveremo in dettaglio ciascuno di essi di seguito.

trasformatore di tensione step-up/step-down

Sono utilizzati dalle società di produzione di energia elettrica per trasporto ad alte tensioni e che le case possono ricevere basse tensioni.

trasformatori variabili

Per un ingresso a tensione fissa, puoi variare la tensione di Uscita

trasformatore di isolamento

Contiene un isolamento galvanico e sono utilizzati per proteggere le apparecchiature Sono collegati direttamente alla rete.

trasformatore

Può avere una o più bobine secondarie. Incorporano un fusibile termico che consente proteggere le apparecchiature di sovraccarichi.

trasformatore di impulsi

Trasformatore che funziona in regime di impulsi. c’è uno Rapida velocità di risposta. Viene utilizzato per trasferire gli impulsi agli elementi di controllo.

Trasformatore differenziale a variazione lineare

È un trasformatore utilizzato per misurare gli spostamenti che sono lineari. Sono utilizzati nei servomeccanismi per fornire feedback di posizione.

trasformatore a diodi separati

Composto da diodi distribuiti lungo l’avvolgimento collegati in serie che consentono fornire tensione continua.

trasformatore di impedenza

È il trasformatore responsabile di adattare le antenne e linee di trasmissione. Sono responsabili della diminuzione o dell’aumento dell’impedenza.

stabilizzatore dello stress

Funziona normalmente finché la tensione non supera un valore nominale. Se la tensione supera questo valore, il nucleo va in saturazione senza lasciare passare la tensione in eccesso. Protegge le apparecchiature dai sovraccarichi.

parti di un trasformatore

In parti che compongono un trasformatore sono:

  • Bobina primaria: Responsabile di ricevere la tensione da trasformare e trasformarla in flusso magnetico.
  • centro di trasformatore: Responsabile del trasporto del flusso magnetico alla bobina secondaria.
  • Bobina secondaria: Responsabile della trasformazione del flusso magnetico in una necessaria differenza di potenziale.
Articolo correlato  Che cos'è un distributore elettrico e a cosa serve?

Guarda il seguente video:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto