Che cos’è un motore a 4 tempi e a cosa serve?

In questa sezione del nostro blog ProgettoSani ti portiamo informazioni su: Che cos’è un motore a 4 tempi e a cosa serve?.

Il Motore a combustione interna movimento reciproco, neanche ciclo otto qualunque motore diesel, può essere dotato di un meccanismo a quattro o due tempi. Nel caso di motori a 4 tempi, due giri del Albero motore e quattro corse di pistone per completare il ciclo di accensione termodinamica. Le quattro fasi che devono essere eseguite sono: ammissione, compressione, combustione ed esaurimento.

Caratteristiche dei motori a 4 tempi

  • Come i motori a due tempi, funzionano anche i motori a quattro tempi quattro fasi del ciclo termodinamico.
  • I motori a 4 tempi completano il ciclo termodinamico in 2 giri dell’albero motore, a differenza dei Motore a 2 tempi che lo fa in un giro.
  • I componenti del motore 4 tempi sono simili a quelli del 2 tempi, quali: Cilindro, pistone, Biellamanovella, albero motore, ecc.
  • In questo tipo di motore, il basamento funge da serbatoio per il lubrificante.

Come funzionano i motori a 4 tempi?

Sono spiegati di seguito le quattro fasi che serve un motore a 4 tempi per fare il ciclo termodinamico.

Prima volta: ingresso

In questa prima fase il pistone scende ed aspira la miscela aria/carburante nel caso di motori diesel. collegato causato o l’aria in cui si accendono per compressione. Il valvola lo scarico è chiuso e l’aspirazione è aperta. L’albero motore ruota di 180º in questo momento e il albero a camme, 90º. La valvola di aspirazione viene tenuta aperta e il pistone effettua una corsa verso il basso.

Seconda metà: Compressione

Quando il pistone completa la sua corsa discendente, la valvola di aspirazione si chiude e il gas nella camera viene compresso dalla risalita del pistone. In questo secondo tempo, l’albero motore ruota di 360º e l’albero a camme di 180º. Le valvole di aspirazione e scarico sono chiuse e la corsa del pistone è aumentata.

Articolo correlato  Come funziona un forno a microonde e a cosa serve

Terza volta: Esplosione

Quando il pistone termina la corsa verso l’alto, il gas raggiunge la sua massima pressione.

– Nei motori con accensione a scintilla (ciclo Otto), la scintilla salta sulla candela e provoca l’accensione della miscela.

– Quando il carburante è diesel, viene iniettato dall’iniettore e, a causa dell’elevata pressione e temperatura nella camera, si autoinfiamma.

Che cos'è un motore a 4 tempi e a cosa serve?

In entrambi i casi, una volta iniziata la combustione, questa procede rapidamente aumentando la temperatura e la pressione all’interno del cilindro. Quindi i gas si espandono e il pistone viene spinto. Questo è l’unico passaggio in cui si ottiene lavoro. Alla terza corsa, l’albero motore ruoterà di 180º e l’albero a camme di 90º. Entrambe le valvole sono chiuse e la corsa sarà inferiore.

Quarta volta: fuga

In questa fase il pistone, nel suo movimento verso l’alto, spinge i gas di combustione attraverso la valvola di scarico, che è aperta. Quando raggiunge la parte superiore della salita, la valvola di scarico si chiude e la valvola di aspirazione si apre per riavviare il ciclo. Alla quarta corsa, l’albero motore ruota di 180° e l’albero a camme ruota di 90°.

Parti motore 4 tempi

Parti di motori che funzionano su un ciclo termodinamico a quattro tempi può variare a seconda del tipo. Ad esempio, i motori diesel differiscono nel loro modo di accensione con i motori a combustione interna. Mentre uno si accende per compressione, l’altro lo fa per mezzo di una scintilla che provoca l’accensione. Tuttavia, ci sono parti che sono comuni a entrambi i casi.

  • cilindri: Questi sono i fori dove i pistoni salgono e scendono. Il suo volume interno o capacità utilizzabile è noto come spostamento.
  • valvole: Il cilindro ha due valvole che regolano l’entrata e l’uscita del carburante.
  • Albero di trasmissione: È una struttura che viene mossa dall’azione di una corrente. Le camme ruotano e consentono alle valvole di aspirazione e scarico di aprirsi o chiudersi a intervalli programmati.
  • Pistone: È una struttura che si muove all’interno del cilindro in linea retta, su e giù. Comprime la miscela in modo che possa avvenire la combustione. La pressione generata nell’esplosione è ciò che fa scendere di nuovo il pistone. Il pistone è fissato alla biella tramite un perno.
  • Albero motore: È collegato alla biella tramite la manovella. Questo ruota per produrre il movimento su e giù del pistone. Funziona in sincronia con l’albero a camme.
  • Streaming: Il meccanismo di trasmissione è costituito da una serie di ingranaggi che controllano la velocità di rotazione dell’albero motore. La trasmissione si collega alla frizione e fa ruotare la ruota dentata in senso inverso. Tira la catena e fai girare la ruota.
Articolo correlato  Come funziona una turbina a vapore e a cosa serve

Vantaggi e svantaggi dei motori a 4 tempi

Tra i vantaggi più notevoli dei motori a 4 tempi c’è il fatto che consumare meno carburante, con conseguente minore scarico e inquinamento. Poiché gli intervalli tra ogni esplosione sono ampi, ci sono meno vibrazioni e usura. Questo lo rende un motore affidabile.

Trattandosi di un motore complesso in termini costruttivi, presenta lo svantaggio di il peso e il costo sono più alti. Per lo stesso motivo il le riparazioni sono anche più costose. Un altro svantaggio che si può menzionare è che, rispetto al motore a 2 tempi, produce meno cavalli per la stessa cilindrata.

    Altre informazioni nel seguente video:

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Torna in alto