Cos’è un trapano e come funziona

Come stai, oggi nel nostro post del blog vediamo: come funziona un trapano e a cosa serve.

Il trapano è una macchina apparsa nel XIX secolo, ma il principio di utilizzare il movimento rotatorio per perforare è molto precedente, più precisamente dal 2700 a.C. Ecco perché è importante e interessante sapere come funziona e come funziona un trapano. evoluzione fino al presente.

Cos’è un trapano

Un tranpano è una macchina con la quale vengono realizzate perforazioni o fori in parti o materiali. Per fare ciò, stampa due movimenti su un’altra parte preposta a realizzare i fori: uno per la rotazione e l’altro per l’avanzamento.

Il processo di perforazione È considerato uno dei più importanti nelle lavorazioni meccaniche per la sua facilità di realizzazione e la sua importanza nei componenti che vengono lavorati.

A cosa serve un trapano?

Come abbiamo già accennato, la funzione principale del trapano è quella di praticare un foro in un materiale per uno scopo specifico. Ma il trapano ha anche altre funzioni che si adattano alle diverse esigenze. Le funzioni di un trapano sono:

  • Perforato: È la funzione principale del trapano in cui viene praticato il foro quando un trapano o una punta rotante entra in contatto con un altro materiale e inizia a essere perforato.
  • Percussore: È quando il buco è fatto da colpi di grande forza. Sono consigliate quando il materiale da forare è molto duro.
  • Sabbia: Come abbiamo accennato, il trapano è una macchina che gira un’altra parte. Se vuoi forare, usa un pezzo perforante. Ma se rimani una carta vetrata, Il movimento rotatorio facilita notevolmente il processo di levigatura. Può essere utilizzato per legno, metallo, tra gli altri.
  • Vite o svitare: Per avvitare o svitare una parte dobbiamo fare un movimento rotatorio con il cacciavite. Quindi se mettiamo a Cacciavite, il movimento rotatorio è eseguito dalla macchina. Sono trapani meno potenti e possono essere alimentati a batteria per facilitarne il trasferimento.
  • Macinare: Con una testa adatta, il trapano può essere utilizzato per intagliare o incidere vetro o metallo.
  • Acuto: Se si posiziona una pietra circolare sulla testa e si fa passare il profilo di una parte dell’utensile attraverso la pietra mentre ruota, questa diventa affilata.
Articolo correlato  Strumenti di misurazione

Come funziona un trapano

Esistono molti tipi di punte che si adattano alle diverse esigenze durante la foratura. Ma tutti gli esercizi hanno lo stesso principio di funzionamentoVariano in quanto alcuni hanno più potenza e meno precisione, altri usano una tecnologia più avanzata per ottenere risultati migliori, ecc.

Un forare Consiste in una fonte di alimentazione, che alimenta un motore. Nella maggior parte dei casi, questa fonte di energia è elettrica, ma può essere pneumatica, idraulica, tra le altre. Il elettricità Colpisce un condensatore che, quando premiamo il grilletto, fa passare l’energia al motore.

Il il motore quando riceve energia, inizia a funzionare ruotando di alcuni ingranaggi che trasmettono movimento a bastone. Quindi manipoliamo il trapano a cavo e posizioniamo il trapano a contatto con la superficie che vogliamo forare.

Tipi di trapani

esistere valutazioni diverse per i trapani. I trapani possono essere classificati in base alla fonte di energia che utilizzano per funzionare e possono anche essere classificati in base alla funzione che svolgono.

Tipi di trapani in base alla fonte di energia

  • Esercizi manuali: Erano ampiamente usati nei tempi antichi. La rotazione del trapano viene eseguita dall’uomo, manualmente. Non sono molto efficienti ed ergonomicamente pessimi, ma sono economici e vengono utilizzati per praticare fori in materiali morbidi.
  • Trapani elettrici: Usano l’energia elettrica per girare. Ha grandi applicazioni e ci sono molti modelli. Il trapano a batteria si distingue perché non è collegato a una presa elettrica.
  • Trapani pneumatici o idraulico: Usano la forza dell’aria o dell’acqua per fare i buchi. Sono utilizzati nelle industrie dove c’è l’installazione di aria compressa.

Tipi di trapani in base alla funzione che svolgono

Come abbiamo accennato nei paragrafi precedenti, il trapano non serve solo per la perforazione, ma anche per altre funzioni. Ecco perché ci sono esercizi secondo il diverse funzioni cosa sai fare

Cos'è un trapano e come funziona
  • Trapani a percussione: Oltre a ruotare questa punta, può compiere movimenti rettilinei verso l’interno e verso l’esterno, generando leggeri colpi sulla superficie da forare. Viene utilizzato per superfici di materiali duri.
  • Esercizi reversibili: Possono ruotare in entrambe le direzioni.
  • trapani elettronici: Questi hanno regolatori di velocità, quindi possono essere utilizzati sia per avvitare che per lucidare o forare.
  • Trapano o colonna: Sono trapani fissi che generalmente hanno più potenza e vengono utilizzati nelle officine. Essendo fisso, ciò che si muove è il pezzo.
Articolo correlato  Che cos'è un motore wankel o rotativo e a cosa serve?

Parti di un trapano

In parti di un trapano sono:

  1. Porta stoppino o bit. È la parte del trapano che sostiene e regola il pezzo con cui verrà eseguito il lavoro. Se è perforazione sarà uno stoppino. Se deve carteggiare, ad esempio, sarà una carta vetrata circolare.
  2. Regolazione dello stoppino o mandrino. È ciò che consente al porta stoppino di tenere saldamente lo stoppino.
  3. Interruttore acceso/spento. Consente di accendere e spegnere il trapano.
  4. Ventola del motore. Raffredda il motore in modo che non si surriscaldi.
  5. Interruttore a martello. Abilita o disabilita i colpi di percussione.
  6. Mango. Consente di tenere il trapano per la perforazione.
  7. Pulsante senso di rotazione Consente di modificare il bit o la direzione di rotazione del bit.
  8. Ingresso di corrente elettrica. È il cavo che collega il trapano alla fonte di alimentazione.

Parti di un trapano

Quali sono le parti interne di un trapano?

Per quanto riguarda le parti interne di un trapano, le più importanti sono le seguenti:

  • Il selettore di funzione: componente chiave che consente di passare dalla funzione di trapano a quella di martello, facilitando il lavoro su materiali difficili come il calcestruzzo.
  • La vite senza fine: parte fondamentale che si collega all’ingranaggio principale, consentendo la rotazione della punta e la realizzazione del foro.
  • La paletta di ventilazione: elemento essenziale per la circolazione dell’aria e la prevenzione del surriscaldamento del motore elettrico, con forme diverse a seconda del produttore ma con una funzione simile.
  • I carboni: componenti vitali del motore elettrico che stabiliscono il collegamento elettrico tra lo statore e il rotore e che devono essere sostituiti periodicamente a causa dell’usura.
  • La centralina elettrica: attivata dal pulsante, consente di controllare la velocità del trapano e può essere impostata a determinati giri mediante un blocco della velocità.
  • Il condensatore principale: parte essenziale che assiste il pulsante nell’avvio del motore elettrico.
Articolo correlato  Esempi di macchinari pesanti, classificazione e funzionamento

Come scegliere un trapano

Quando si sceglie un trapano, è necessario tenere conto di quanto segue caratteristiche.

  • Potenza: La potenza minima consigliata per un trapano da utilizzare in casa è di 500W.
  • Velocità di Rotazione: I trapani con regolatore di velocità sono consigliati se intendiamo utilizzarli per compiti diversi.
  • Percussore: Se sappiamo che utilizzeremo il trapano per forare superfici dure, si consiglia che abbia una funzione martello.
  • Senza fili: Sono più comodi e più facili da maneggiare. Sono generalmente di potenza inferiore rispetto a quelli con cavo.
  • Marca: I marchi più consigliati e affidabili sono: Bosch, Black and Decker e Skill

Non perdetevi il seguente video:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto