Come funziona un goniometro e a cosa serve

Ciao, benvenuto nel nostro blog, nell’articolo di oggi vediamo: Come funziona un goniometro e a cosa serve.

UN goniometro È uno strumento di misura utilizzato in diversi ambiti grazie alla sua praticità e semplicità.

Cos’è un goniometro

Chiamato anche sestante o trasportatore universale, è un semicerchio da 180 a 360° utilizzato specificamente per misurare gli angoli. Grazie a questo ea calcoli matematici di facile/media difficoltà, è possibile ottenere angoli esatti tra due oggetti o punti estremamente distanti. In realtà è il successore dell’astrolabio, un manufatto che veniva utilizzato nella navigazione.

Astrolabio antico.

A cosa serve un goniometro?

Un goniometro viene utilizzato per misurare gli angoli. in diversi campi industriali e scientifici, anche se viene utilizzato anche in medicina per calcolare gli angoli raggiunti dalle articolazioni. Gli ambiti in cui il suo utilizzo è più frequente sono:

  • Topografia
  • calcoli militari
  • Comunicazione e radiodiffusione
  • Cristallografia
  • Architettura (progettazione del piano)
  • calcolo della latitudine

Tipi di goniometri

  • Goniometro semplice: Serve per ottenere il valore di angoli semplici, in quanto arriva fino a 180°.
  • goniometro universale: Serve per ottenere il valore di angoli complessi, soprattutto nell’industria.
  • goniometro digitale: Soddisfa il ruolo dell’universale, ma i suoi risultati sono molto più precisi.
  • Goniometri di comunicazione: Misura l’angolo e la direzione dei segnali e dei dati emessi. Ampiamente usato dalle forze militari e dalle apparecchiature audio.
  • Goniometri magnetizzati: Utilizzato per indicare la regolazione delle viti negli angoli. Essendo magnetizzato, la misurazione può essere più accurata in quanto le parti non si muovono.
  • goniometri con torsiometro: Usato per regolare angolarmente le viti del motore.

goniometro digitale

Come leggere un goniometro

Per leggere correttamente il goniometro è necessario saper usare il scala noniochiamato anche scala nonioche stabilisce una seconda scala in modo che il lettore possa identificare più precisamente il risultato.

Articolo correlato  Cos'è un endoscopio e a cosa serve?

Lo zero indica il valore della scala principale (che è in gradi) e bisogna trovare un’altra riga che coincide con il secondo valore (che è in minuti). Il risultato numerico sarà ottenuto dalla combinazione di entrambi.

parti di un goniometro

Successivamente vedrai il parti fondamentali comuni a tutti i goniometri. Ovviamente, secondo la sua utilità e tipologia, avrà diverse parti funzionali per il suo scopo.

Come funziona un goniometro e a cosa serve

  • CORPO: Il suo design è facilmente riconoscibile per la sua somiglianza con un nastro trasportatore tradizionale. Ci sono 180 e 360°.
  • BRACCIO FISSO: Collegato al corpo del goniometro, il suo movimento non è indipendente.
  • BRACCIO MOBILE: Generalmente questo braccio mobile può essere fissato in posizione con un elemento a vite. Tuttavia, la sua caratteristica principale è che il suo movimento è indipendente dal corpo del goniometro.

Altre informazioni nel seguente video:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto