Come funziona un galvanometro e a cosa serve

In questa sezione del nostro blog ProgettoSani ti portiamo informazioni su: Come funziona un galvanometro e a cosa serve.

Uno dei maggiori problemi che gli scienziati hanno dovuto affrontare quando il mondo ha iniziato a funzionare elettricità era il fatto che lei poteva controllarlo.

È che sappiamo tutti che se a componente elettrico è sovraccarico, subirà danni irreparabili. Pertanto, è importante controllare la corrente elettrica. Uno degli strumenti più importanti per questo è il galvanometro. Successivamente svilupperemo Cos’è, a cosa serve e come funziona un galvanometro?.

cos’è un galvanometro

Il galvanometro È uno strumento di misura elettrico utilizzato per determinare e rilevare l’intensità e la direzione di una corrente elettrica. Per fare ciò, sfruttano la deviazione prodotta da un ago magnetico.

A cosa serve un galvanometro?

Come accennato nei paragrafi precedenti, la funzione principale del galvanometro è quello di rilevare e misurare l’intensità di piccole correnti elettriche e anche di determinare la direzione.

Come funziona un galvanometro?

Il come funziona un galvanometro Si basa su un ago indicatore collegato tramite una molla all’asse di una bobina rettangolare, sospesa grazie all’effetto di due poli opposti di un magnete permanente.

La corrente da misurare inizia a fluire attraverso il bobina piatta rettangolare. Questa bobina quando si trova tra un campo magnetico di a magnete permanente inizia a ruotare su un asse verticale, provocando lo svolgimento della molla elicoidale.

questa mossa è proporzionale alla corrente che passa attraverso la bobina, facendo muovere anche l’ago. Con una scala opportuna l’ago segnerà il valore corrente. Quindi lasciamo a video che spiega e mostra come funziona un galvanometro.

Come funziona un galvanometro e a cosa serve

parti di un galvanometro

  • Ago: Indica il valore corrente su una scala.
  • Scala: Contiene valori oltre i quali l’ago indica la misura corrente.
  • molla elicoidale: Realizza l’unione tra l’ago e la bobina. Consente il movimento della bobina per connettersi con l’ago.
  • bobina rettangolare: Sono i fili conduttori attraverso i quali scorre la corrente da misurare.
  • magneti permanenti: Generano un campo magnetico che fa muovere la bobina in modo proporzionale alla corrente.
Articolo correlato  Come funziona una chitarra elettrica

Tipi di galvanometri

Esistono due tipi di galvanometro in base al meccanismo interno. Questi sono:

  • magnete mobile: In questo caso l’ago è collegato ai magneti, che sono quelli che si muovono quando la corrente inizia a passare attraverso la bobina, che in questo caso è fissa.
  • scatola mobile: È il tipo di galvanometro che abbiamo sviluppato nei paragrafi precedenti. In questo caso, l’ago è collegato alla bobina che ruota quando la corrente inizia a fluire attraverso di essa.

Differenze tra galvanometro e multimetro

Il galvanometro È uno degli strumenti di misura che compongono il multimetro. Il multimetro È l’elemento di misurazione della corrente elettrica più completo. Ecco perché tra i suoi componenti ci sono il galvanometro, l’amperometro, il voltmetro, tra gli altri.

Il differenza Fondamentalmente sta nel fatto che il galvanometro si concentra solo sulla misurazione dell’intensità elettrica, mentre il multimetro misura anche l’intensità elettrica, la differenza di potenziale, la resistenza, tra gli altri.

Guarda il seguente video:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto