Cos’è l’energia e a cosa serve?

In questa sezione del nostro blog ProgettoSani ti portiamo informazioni su: Cos’è l’energia e a cosa serve?.

sebbene il concetto Energia Ha molte applicazioni in diversi settori, è sempre legato a forze in grado di generare un’azione, una reazione o un lavoro.

concetto di energia

Deriva dal greco, è direttamente correlato al concetto di attività ed è una forza capace di far agire o reagire un oggetto; pertanto, sono in grado di eseguire, mantenere o interrompere il lavoro di altri oggetti.

l’energia è misurabileè limitato (sebbene vasto) e può essere trasformato; ciò che NON può essere creato o eliminato energia, si trasforma semplicemente. Di seguito vedremo più dettagli/concetti a seconda di ciascun articolo.

tipi di energia

Esistono molti tipi di energia, e sebbene attualmente possiamo trovarla in tutti questi stati, se ne abbiamo bisogno di una diversa, con i giusti processi, possiamo trasformarli.

  • ENERGIA RINNOVABILE – Sono quelli che sono illimitati, o che il processo di generazione è più veloce del consumo; generalmente hanno un impatto negativo minimo o nullo sull’ambiente, o almeno significativamente inferiore rispetto alle fonti non rinnovabili. Sono generalmente moderni.
    • Energia solare – Provenienti dai raggi del sole, che vengono catturati da pannelli solari, dotati di celle fotovoltaiche, che catturano l’energia solare e tramite cavi vengono immagazzinati in apposite batterie, oppure vengono incorporati direttamente in una rete elettrica.
    • energia eolica – Consiste nel catturare l’energia dei venti, che fa girare le turbine eoliche, e con il movimento (energia meccanica) possiamo immagazzinare e/o aggiungere direttamente alla rete elettrica.
    • energia dell’acqua di mare – Consiste nel catturare l’energia delle onde del mare, un enorme flusso d’acqua in movimento, che fa muovere enormi braccia, generando energia meccanica, che può poi essere immagazzinata e/o utilizzata direttamente.
    • Energia idraulica – O parzialmente idroelettrica, quello che fa è utilizzare grandi portate di acqua contenuta (nelle dighe) in modo che, generandola, passi attraverso condotti pressurizzati, che azionano turbine idrauliche, che catturano energia cinetica.
    • Energia geotermica – Ottenuto attraverso l’utilizzo del calore interno della Terra, attraverso corpi rocciosi caldi o serbatoi d’acqua sotterranei che, per conduzione/convezione, dispongono di energia termica per un successivo utilizzo.
    • energia da biomassa – è tutta quella materia animale o vegetale che può essere utilizzata per la successiva generazione di energia (l’energia stessa viene estratta dai composti); Può essere legno, rifiuti agricoli organici, ecc.
  • ENERGIA NON RINNOVABILE – Sono quelli limitati o in cui il processo di generazione è più lento del processo di consumo; nel prossimo/immediato futuro (dipende da ciascuno) potremmo esaurire. Di solito sono quelli tradizionali.
    • Energia nucleare – Energia che lavora a livello atomico per ottenere il potenziale energetico degli atomi, per un uso successivo.
    • Combustibili fossili – Che si tratti di benzina, diesel, gas naturale o petrolio greggio, provengono da un processo naturale molto lungo (milioni di anni) e si consumano molto rapidamente.
  • ELETTRICITÀ – È l’energia che appare come differenza di potenziale tra due punti, che permette di stabilire un mezzo quando entrano in contatto.
  • ENERGIA CHIMICA – È il potenziale che qualsiasi oggetto o sostanza ha di ricevere una trasformazione chimica, a seconda di cosa o come è combinato; la reazione dipenderà da molti fattori.
  • ENERGIA TERMICA – È l’energia contenuta negli oggetti, che viene rilasciata sotto forma di calore o temperatura.
  • ENERGIA MECCANICA – È la combinazione di energia cinetica e potenziale; È direttamente correlato allo stato e alla posizione di un oggetto.
  • ENERGIA CINETICA – È l’energia contenuta in un oggetto in base al suo movimento; una volta rilasciato, diventa potenziale.
  • ENERGIA POTENZIALE – È l’energia contenuta in un oggetto, a seconda della sua posizione, stato, carica e così via, rispetto ad altri oggetti.
Articolo correlato  Cos'è la conducibilità termica e a cosa serve

caratteristiche energetiche

  • Può essere rinnovabile o non rinnovabile – Varia a seconda della velocità della sua ricomposizione; se generalmente viene generato più velocemente di quanto viene consumato, sarà rinnovabile, altrimenti non sarà rinnovabile.
  • Diventa – L’energia può essere contenuta in molte forme diverse e, con il giusto processo, può essere catturata per trasformarsi in altri tipi di energia.
  • Non si crea, non si distrugge – non scompare, non appare, non si autodistrugge; semplicemente esiste e/o può essere modificato, ma non creato.
  • Nella sua totalità è infinito – Nella somma di tutte le energie, e ai fini pratici, è infinito.
  • È vasto e sufficiente – Non abbiamo bisogno di altro, la crisi attuale è perché è sprecata.
  • È costoso – Anche se alcuni più di altri, e si cerca sempre l’efficienza, in generale il consumo è molto alto, quindi è costoso (lavori multimilionari).

Processo di trasformazione dell’energia

Non esiste un unico processo, né un unico modo per farlo; tutto dipende da ciò che abbiamo e da ciò che cerchiamo di fare; In tutto il mondo, e negli ultimi decenni, si è cercato di fare un uso maggiore delle energie rinnovabili, rispetto a quelle non rinnovabili. L’idea è di massimizzare le prestazioni e minimizzare (o eliminare) i problemi che spesso causano.

    Trova ulteriori informazioni in questo video:

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Torna in alto