Cosa sono i fluidi in fisica e a cosa servono

In questa sezione del nostro blog ProgettoSani ti portiamo informazioni su: Cosa sono i fluidi in fisica e a cosa servono.

In questo articolo esploreremo il caratteristiche del fluido, così come gli esempi che riceviamo da loro nella nostra vita quotidiana.

Concetto di fluidi

È chiamato nel campo della scienza e della fisica come fluido in tutto quel corpo capace di dividere le sue particelle ed esercitare, allo stesso tempo, la forza necessaria per massificare la sua potenza.

È una specie di mezzo continuo, è costituito da una sostanza le cui particelle hanno una forza di debole attrazione. Queste particelle sono tenute insieme da forze coesive, come abbiamo indicato in precedenza, debole. I fluidi conosciuti sono liquidi e gas.

Caratteristiche del fluido

  • La caratteristica fondamentale di un fluido è la sua capacità di cambiare forma senza restrizioni forze che sorgono nella sua struttura che cercano di recuperare la forma originaria del fluido. Al contrario, i solidi deformabili hanno capacità di deformazione, ma ci sono forze resistive al suo interno di cui il fluido non è consapevole.
  • Applicando una forza sui fluidi, subiscono un cambiamento di forma. Per significare, scorrono. I liquidi prenderanno la forma del contenitore che li contiene e manterranno il loro volume. I gas invece, privi di volume e forma, si espanderanno il più possibile nello spazio che li contiene.
  • Avendo una tendenza alla dispersione molecolare, i fluidi tendono a passare da uno stato all’altro, come lo stato da liquido a solido o viceversa. Allo stesso modo, a causa della sua fluidità, l’applicazione di variabili come la temperatura può generare la concentrazione di queste dispersioni.
Articolo correlato  Come funziona un tubo fluorescente e a cosa serve

Tipi di fluidi

I fluidi possono essere classificati nelle seguenti tipologie:

  • A riposo: Sono quelli che tendono ad essere liquidi, viscosi e densi.
  • fluidi reali: Hanno viscosità. di norma, tutti i fluidi sono fluidi reali.
  • newtoniani: Nel caso dei fluidi newtoniani, la viscosità non cambia indipendentemente dalla forza applicata. Questa proprietà diminuisce all’aumentare della temperatura del fluido.
  • Non newtoniani: In questo tipo di fluido, la viscosità varia con l’applicazione della forza e possono comportarsi come solidi anche se viene loro applicata una forza costante.
  • comprensibile: Questi gas hanno un’elevata capacità di compressione.
  • Incomprimibile: Sono i fluidi scientificamente impossibili da comprimere.

Esempi di fluidi

  • Tesoro: Questo nettare, il prodotto dell’impollinazione delle api, è un fluido a riposo.
  • Aria in palloncini e pneumatici: L’aria che riempie questi elementi è un fluido comprimibile, in quanto si adatta con la forza al loro interno.
  • Cherosene: Questo carburante è un vero e proprio fluido che modifica il proprio comportamento in funzione della propria viscosità, che viene modificata dalle variazioni di temperatura.
  • Amido in acqua: Questa sospensione mista costituisce un fluido non newtoniano.
  • Il petrolio: È parzialmente un fluido a riposo e, a seconda della sua viscosità, è il livello di compressione a cui può essere sottoposto.
  • Emulsioni gassose: La miscela gassosa è solitamente un fluido newtoniano, sebbene ciò dipenda anche dalla composizione di ciascuna emulsione.

    Trova ulteriori informazioni in questo video:

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Torna in alto