Cos’è l’olio e a cosa serve

Come stai, oggi nel nostro post del blog vediamo: Cos’è l’olio e a cosa serve.

È una sostanza viscosa e scura composta da idrocarburi di origine organica, insolubile in acqua. Il Petrolio Fa parte delle risorse naturali non rinnovabili ed è molto richiesto da diversi paesi, che vogliono sfruttarne l’estrazione per trarne profitto economico.

Sin dalla rivoluzione industriale, il petrolio è stato importante come materia prima, una delle principali fonti di energia, nota come Oro nero. Attualmente viene utilizzato per la produzione di combustibili e altri materiali complessi.

L’estrazione del petrolio ha una grande influenza sull’economia di molti paesi che dipendono quasi esclusivamente da essa per la loro stabilità economica; ma include anche gravi danni ambientali dovuti alla combustione di combustibili fossili e fuoriuscite di petrolio sulle piattaforme oceaniche, tra le altre complicazioni causate dall’uso del petrolio.

composizione dell’olio

  • composti di ossigeno
  • idrocarburi di etilene
  • idrocarburi saturi
  • Composti azotati ciclici
  • idrocarburi ciclici
  • composti di zolfo
  • idrocarburi aromatici
  • Azoto, nichel, cobalto, ossigeno, zolfo e altre sostanze disciolte
  • idrocarburi acetilenici

proprietà dell’olio

  • Ha un valore calorico che può raggiungere le 11.000 chilocalorie per kg.
  • È un liquido denso
  • La sua consistenza è viscosa
  • I colori predominanti nell’olio vanno dal nero al giallo, a seconda della concentrazione di idrocarburi che contiene.
  • Dall’aroma sgradevole, l’olio deve il suo odore all’elevato contenuto di sostanze azotate e solfati.

tipi di olio

In base alla sua densità, misurata dalla scala di gravità API (American Petroleum Institute), il petrolio può essere classificato in greggio extra pesante (meno di 10° API), olio pesante (tra 10° e 22.3° API), lordo medio (tra 22,3° e 31,1° API) e olio leggero (sopra 31,1° API). Minore è la gravità dell’olio, maggiore è la sua densità e quindi l’olio è più difficile da estrarre. Questo ha una spiegazione molto semplice: i tipi di olio più leggeri sono meno densi e galleggiano sull’acqua.

Articolo correlato  Come funziona una fotoresistenza e a cosa serve

uso di olio

Il petrolio è utilizzato come materia prima essenziale per la produzione di carburanti, plastica, carburanti, solventi e alcoli. Attualmente sono molte le industrie che dipendono dal suo sfruttamento.

Viene utilizzato come materia prima in diversi settori, come: farmaceutico, gas, lubrificanti, automobilistico, detergenti e manifatturiero, tra gli altri.

Il petrolio è anche l’ingrediente predominante nei combustibili, rendendolo una delle sostanze più utili e diverse scoperte dall’uomo.

Cos'è l'olio e a cosa serve

esempi

Il petrolio è presente nella nostra vita quotidiana, integrando prodotti e sostanze che conosciamo. Alcuni esempi di olio sono:

  • Tessuto sintetico: Viene utilizzato nella produzione di nylon e poliestere.
  • Gas: Il gas butano che usiamo nelle nostre case è un prodotto derivato dal petrolio, in quanto viene ricavato dalla sua distillazione.
  • Asfalto: La pavimentazione è realizzata con un minerale, derivante dalla distillazione del petrolio.
  • Materie plastiche: Borse, imballaggi, preservativi, mobili, elettrodomestici, dispositivi elettronici, tra gli altri.
  • Detergenti: Sapone in polvere, saponi cosmetici, ecc.
  • Vernici e solventi: Coloranti, vernici sintetiche, solventi, vernici impermeabili, tra gli altri.
  • Prodotti per la cura della pelle e dei capelli
  • erbicidi e pesticidi

    Trova ulteriori informazioni in questo video:

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Torna in alto