Come funziona una centrale termoelettrica

Come stai, oggi nel nostro post del blog vediamo: Come funziona una centrale termoelettrica.

UN Centrale termica Viene utilizzato per creare energia dall’acqua e dai combustibili fossili. La prima centrale termica realizzata entrò in funzione nel 1879, nella città tedesca di Ettal.

Primo, cos’è l’energia termoelettrica? È il risultato di produrre energia attraverso un combustibile. Questo carburante aziona un alternatore per far circolare l’acqua e trasformarla in elettricità. L’energia termoelettrica utilizza combustibili fossili come petrolio, gas o carbone; atomi di uranio (nel caso dell’energia nucleare) ed energia solare, per generare energia solare termoelettrica.

Cos’è una centrale termica?

Una centrale termoelettrica è un generatore di energia elettrica dall’energia rilasciata da combustibili fossili, come gas o carbone.

Tipologie di centrali termiche e funzionamento

In base al loro ciclo di funzionamento, possiamo classificare gli impianti termoelettrici in:

Ciclo classico o convenzionale

Comprende gli impianti termoelettrici che utilizzano Combustione di gas naturale, carbone o petrolio per generare elettricità. Questi tipi di piante sono considerati i più economici e sono i più comuni da trovare in tutte le parti del mondo.

Il funzionamento di questi impianti è lo stesso, indipendentemente dal tipo di combustibile utilizzato: il combustibile viene bruciato in una caldaia, rilasciando calore che viene utilizzato per riscaldare l’acqua. Quest’acqua si trasforma in vapore che, ad altissima pressione, aziona una turbina che trasforma l’energia interna in energia meccanica.

Per completare il processo di generazione elettrica, è necessario utilizzare un alternatore, che fa sì che l’elettricità aumenti la sua tensione quando ruota. Il vapore prelevato dalla turbina ritorna ad un condensatore per avviare un nuovo ciclo di produzione di vapore.

Articolo correlato  Cos'è un veicolo elettrico e a cosa serve?

Come funziona una centrale termoelettrica

ciclo combinato

Attualmente, e alla ricerca di una risposta all’impatto ambientale delle centrali termoelettriche, stanno costruendo centrali a ciclo combinato. Questo tipo di impianto utilizza carbone o gas naturale che alimenta a turbina a gas. Questi sono i gas utilizzati per generare vapore per azionare una turbina a vapore, che genera energia elettrica.

Vantaggi di una centrale termica

I principali vantaggi di una centrale termica sono:

  • economico: Sono gli impianti più economici da realizzare, per la semplicità della loro costruzione e per il rapporto tra l’energia che generano e il suo prezzo.
  • Efficienza: Le centrali elettriche a ciclo combinato, alimentate a gas naturale, generano più elettricità con la stessa quantità di combustibile rispetto alle centrali elettriche convenzionali. Questo li rende anche più redditizi per l’ambiente.

Svantaggi di una centrale termica

Tra gli svantaggi, possiamo dire che danneggiare gli ecosistemisoprattutto quando il ciclo frigorifero viene effettuato con acqua di fiume.

Inoltre, i combustibili fossili utilizzati emanano gas serra e talvolta causa Pioggia acida all’atmosfera. Allo stesso modo, va considerato che i combustibili fossili non sono energie rinnovabili, quindi il loro uso e sfruttamento è condizionato dalla loro disponibilità e redditività.

Impatto sull’ambiente

L’effetto principale sull’ambiente è correlato emissione di rifiuti in atmosfera prodotta dalle diverse centrali termoelettriche. Inoltre, alcuni processi all’interno della produzione di energia eliminano i gas serra, così come, nel caso delle centrali a carbone, che rimuovere l’ossido di zolfo principale inquinante dell’atmosfera.

    Trova ulteriori informazioni in questo video:

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Torna in alto