Cosa è acrilico e a cosa serve

Nel nostro post del blog www.progettosani.it vediamo: Cosa è acrilico e a cosa serve.

Come una delle tante varianti del plastica, L’acrilico ha diverse proprietà che gli consentono di resistere agli elementi senza essere danneggiato. Si tratta di un materiale flessibile che può essere riciclato al 100%, quindi questo significa anche che è un grande amico materiale ecologia.

Caratteristiche dell’acrilico

L’acrilico è un materiale flessibile, molto più flessibile della plastica, e generalmente utilizzato per costruzione. Ciò è dovuto a una delle sue caratteristiche più importanti: Resistenza a vari eventi atmosferici e radiazioni. L’acrilico resiste alle radiazioni ultraviolette, conservando il suo colore e le sue proprietà di flessibilità e durata.

Un’altra caratteristica importante è la struttura, che lo rende più duro del vetro e più resistente, perché quando si rompe non si frantuma, il che lo rende più sicuro per la costruzione.

Proprietà acriliche

L’acrilico ha diverse proprietà che lo rendono sicuro, durevole e con diversi usi nella nostra vita quotidiana. Le sue proprietà sono:

  • Durezza: È paragonabile a quello di metalli come rame e ottone.
  • Isolamento elettrico: Ha resistenza al passaggio della corrente elettrica, quindi ha buone proprietà isolanti.
  • Peso specifico leggero: È il 50% più leggero del vetro e il suo peso specifico è di 1,19 gr/cm³.
  • Proprietà termali: È un isolante migliore del 20% rispetto al vetro.
  • resistenza chimica: Non è solo resistente all’acqua, ma anche a diversi idrocarburi, acidi e ossidi. Il suo utilizzo è sconsigliato per idrocarburi aromatici e clorurati, né con solventi organici e chetoni.
  • Infiammabilità: È combustibile, sebbene questa proprietà possa essere ritardata con alcune formule.
  • Trasparenza: È uguale a un vetro ottico, con una trasmissione della luce visibile del 92%.
  • Resistenza all’impatto: È da 10 a 20 volte più resistente del vetro.
  • Resistenza agli agenti atmosferici: Può essere esposto per lunghi periodi di tempo alle intemperie senza manifestare variazioni significative di colore e struttura.
Articolo correlato  Cos'è il ferro e a cosa serve

usi dell’acrilico

Raccontando le proprietà, abbiamo fornito molti esempi che l’acrilico può essere utilizzato per un numero infinito di attività. Ecco alcuni dei suoi usi più comuni:

supporti in acrilico

  • Progetto: Accessori, mobili, schermi.
  • Architettura e industria: Arredo urbano, pannelli acustici, serramenti, accessori di sicurezza. Protezioni antinfortunistiche per macchine in movimento, particolari di alta precisione, quadranti.
  • Medicinale: Culle, incubatrici, elementi di protezione individuale.
  • Pubblicità: Insegne, pannelli luminosi, pannelli informativi, espositori, box luminosi.
  • Trasporto: Oblò e oblò per barche, protezione solare, piastre, deflettori e visiere. Visiere per caschi da moto, finestrini per elicotteri e sottomarini.
  • bagni: Vasche da bagno, fiori doccia, accessori di design per il bagno.

Relazione con altri materiali con proprietà e usi simili

L’acrilico è spesso paragonato al policarbonato, in quanto entrambi sono utilizzati per sostenere carichi. L’acrilico è più trasparente, meno soggetto a graffi e non mostra cambiamenti significativi se esposto alle intemperie e ai raggi ultravioletti. Il policarbonato, invece, sebbene sia più resistente alla rottura che provoca schegge, è molto più costoso, con maggiori possibilità di graffio, è meno trasparente e, inoltre, acquista una tonalità giallastra perché non è resistente ai raggi ultravioletti.

Come abbiamo spiegato in precedenza, l’acrilico è molto utile per tutti i tipi di attività e prodotti, incluso dimostrare che è più resistente del vetro in base alle sue diverse proprietà.

Cosa è acrilico e a cosa serve

    Guarda il seguente video:

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Torna in alto