Cos’è il compressore e a cosa serve

Nel nostro post del blog www.progettosani.it vediamo: Cos’è il compressore e a cosa serve.

In questo articolo vedremo nel dettaglio il tipi di compressori e le sue prestazioni nel settore, così come le sue applicazioni.

cos’è un compressore

È noto come compressore qualsiasi macchina a fluido progettata per aumentare la pressione nei fluidi che possono essere comprimibili, come gas o vapori. Condividono questa funzione con le pompe, ma a differenza di queste non sono macchine idrauliche, ma termiche, in quanto questo processo di compressione comporta uno scambio di energia termica.

tipi di compressori

I compressori possono essere classificati secondo il suo funzionamento. Nel primo caso possiamo suddividerli in dinamici e a cilindrata positiva, e nella seconda categoria possiamo distinguere tra compressori alternativi e rotativi.

compressori volumetrici

Questo ragazzo possiede un camera del compressore che, esercitando una pressione sul gas, il suo volume diminuisce e quando raggiunge la sommità all’interno del serbatoio, inizia ad espellerlo verso altre parti dell’impianto.

Sono inclusi in questa categoria compressori alternativi e rotativi. Questi, a loro volta, sono suddivisi nei seguenti gruppi:

alternative

  • Reciproco: In questi compressori, l’albero motore è azionato dal motore elettrico che genera movimento nel pistone su e giù, comprimendo il fluido nel processo. Il processo viene ripetuto finché il serbatoio del compressore non è pieno.

  • Diaframma: In questo caso l’aria non entra in contatto con la parte meccanica del compressore, ma si deposita in una membrana. La compressione viene eseguita dal pistone, che è ciò che spinge il diaframma per rilasciare l’aria pressurizzata.

rotante

In questi modelli di compressore, la compressione viene eseguita in modo continuo e rotante. In questo gruppo ci sono i compressori a palette, scroll, root ea vite.

  • vite: In questo modello, il lavoro è svolto congiuntamente da due viti elicoidali che ruotano La coppia contiene una vite maschio e una vite femmina ed è attraverso la rotazione che i gas vengono pressurizzati.
  • Tipo di scorrimento: Questo compressore funziona basandosi sul movimento orbitale di due rotori, uno fisso a spirale e l’altro mobile, posizionato con un ritardo di 180°.
  • Dai pallet: Questo compressore pressurizza aria o fluidi attraverso un rotore interno accompagnato da palette integrate nel sistema. Sono responsabili dell’aumento dell’energia cinetica del gas e quindi della pressione.
  • tipo di radice: Ha due rotori collegati tra loro tramite ingranaggi, in modo che quando ruotano lo fanno contemporaneamente e in direzioni opposte, generando una maggiore pressione e quantità di moto nel fluido.
Articolo correlato  Come funziona una macchina da cucire e a cosa serve

compressori dinamici

Questo tipo di compressore viene utilizzato nei casi che richiedono grandi quantità di aria in pressione. Possono essere centrifughe assiali o radiali.

Cos'è il compressore e a cosa serve
  • Centrifuga assiale: Simile al funzionamento di un ventilatore, questo compressore è costituito da una turbina che aspira l’aria per generare un differenziale di pressione più elevato all’uscita da questa macchina.
  • Centrifuga radiale: Ha lo stesso principio di funzionamento del compressore precedente, ma la sua costruzione varia in modo che la pressione sia generata radialmente, cioè nello stesso senso di rotazione dell’albero.

Come funziona un compressore

Il principio di funzionamento di un compressore è attraverso a scambio di energia, tra questa macchina e il fluido. Il lavoro svolto dal compressore nell’esercitare pressione sulla sostanza viene trasferito ad esso come flusso di energia, facendo aumentare la sua energia cinetica e la sua pressione per generare la spinta in uscita per il fluido del compressore.

parti di un compressore

esterno

  1. Ingresso aria: Da dove il gas/aria esterno viene raccolto per trasformare l’aria compressa.
  2. Depositare: Qui l’aria compressa viene immagazzinata per essere utilizzata nel funzionamento del compressore.
  3. Valvola di ritenzione: Si tratta di una valvola posizionata in modo tale che allo spegnimento del compressore l’aria già compressa non venga dispersa, impedendole di ritornare all’ingresso dell’aria e trattenendo l’aria/gas compresso per il successivo utilizzo dell’apparecchiatura.
  4. valvola di spurgo: Viene utilizzato quando il lavoro con il compressore è terminato, svolge il compito di spurgare l’aria compressa che non è stata utilizzata o consumata nell’apparecchiatura.
  5. Manometri: I compressori dispongono di due manometri per il controllo dell’aria compressa. Uno di questi si trova nel giacimento, misurando così la quantità di gas nel giacimento e la sua pressione. Il secondo manometro si trova all’uscita del compressore, situato nel canale di conduzione del gas, e la sua funzione è quella di regolare e controllare l’aria che esce dal compressore per il macchinario che lo richiede.
  6. Uscita aria compressa: È una presa che collega accessori pneumatici o macchine con il serbatoio del compressore.
  7. riduttore di pressione: Posto accanto al manometro della bombola, ha la funzione di regolare la pressione del gas compresso.
  8. Iniziare: È il pulsante con cui si accende e si spegne il compressore.
  9. Pressostati/trasmettitori di pressione: A seconda del modello, sarà l’uno o l’altro, ma la funzione è la stessa: agiscono leggendo la pressione in un dato momento del lavoro di compressione. Questo viene fatto attraverso l’uso di sensori meccanici e transistor.
  10. blocco compressore: È qui che viene eseguita la compressione del fluido con cui devi lavorare.
Articolo correlato  Esempi di macchine agricole, classificazione e funzionamento

interno

  1. Caso: È una struttura che protegge l’interno e i componenti del compressore.
  2. Testa: È la parte che comprime l’aria.
  3. Cilindro: Attaccati alla biella, creano lo spazio per il movimento del pistone e generano la compressione del gas.
  4. Biella e manovella: Queste parti generano il movimento del pistone e portano alla generazione di pressione nel fluido.
  5. Albero motore: Funziona come un asse in modo che la biella cambi la sua traiettoria in base alla funzione in cui si trova il compressore. È costituito da gomiti e contrappesi per gli scopi sopra menzionati.
  6. Il motore: È la parte che genera la forza meccanica per muovere le parti interne del compressore.
  7. Grasso: È la guarnizione che mantiene lubrificati tutti i settori del pistone per il corretto funzionamento del compressore.
  8. Protezione termica: Sono parti con sensori progettati per interpretare la temperatura del compressore e interromperne il funzionamento in caso di surriscaldamento del motore.
  9. passacavo: Il suo compito è mantenere il refrigerante richiesto dal compressore in funzione e in buone condizioni per evitare il surriscaldamento.

Applicazioni quotidiane del compressore

Attualmente, queste sono alcune delle applicazioni di questa macchina:

  • Impianti di refrigerazione, sia industriali che domestici.
  • Generatori elettrici.
  • Motori aeronautici.
  • impianti pneumatici.

    Altre informazioni nel seguente video:

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Torna in alto