Che cos’è la corrente elettrica alternata e a cosa serve?

In questa sezione del nostro blog ProgettoSani ti portiamo informazioni su: Che cos’è la corrente elettrica alternata e a cosa serve?.

In questo articolo vedremo qualcosa in più sulla corrente elettrica, in questo caso di tipo alternato.

Cos’è la corrente elettrica alternata

In corrente alternata, l’intensità e la direzione del flusso elettrico cambiano ciclicamente, Espresso su un grafico, sembrerebbe una curva sinusoidale.

Chiamato come QUI, la corrente alternata presenta una variazione della sua tensione ciclica, che è l’oscillazione con cui questo tipo di corrente è in grado di trasmettere potenza in modo efficiente. Oltre all’onda sinusoidale, altre applicazioni richiedono un altro tipo di onda per una trasmissione ottimale.

L’utilizzo di questa corrente è molto maggiore di quella continua, in quanto è molto più facile da trasformare. Allo stesso modo, la corrente alternata può essere utilizzata direttamente attraverso un trasformatore o un alternatore che trasforma il ciclo di ingresso in una corrente alternata di uscita.

Come dato storico, durante i primi anni dell’uso e della scoperta dell’elettricità, si svilupparono conflitti noti come la “Guerra delle correnti”, dove fu discusso e definito l’uso della corrente alternata, operata da Nikola Tesla, contro la corrente continua. sperimentato da Thomas Edison. Entrambi erano i principali inventori e scienziati dell’epoca.

A cosa serve / usi della corrente elettrica alternata

Grazie alla sua facile conversione in corrente continua e alla sua minima perdita di tensione dovuta al suo comportamento ciclico, questo tipo di corrente viene utilizzata trasformata in corrente continua a livello industriale, in macchine e apparecchiature di ogni tipo.

Caratteristiche della corrente elettrica alternata

  • forma d’onda: La forma di questo tipo di corrente in un tempo variabile è rappresentata graficamente come una sinusoide.
  • Ampiezza: L’ampiezza è definita da valori medi, valori effettivi e valori di picco, all’interno dell’insieme dei cicli di corrente alternata.
  • Frequenza: La frequenza di questa corrente è definita dal numero di cicli (variazione della curva da positiva a negativa) che vengono eseguiti per unità di tempo.
  • Tirocinio: Le correnti alternate possono sovrapporsi nello stesso circuito, dando origine, ad esempio, a correnti trifase.
    Articolo correlato  Cos'è la tenacia e a cosa serve

    Altre informazioni nel seguente video:

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Torna in alto