Cos’è il processo adiabatico e a cosa serve

Nel nostro post del blog www.progettosani.it vediamo: Cos’è il processo adiabatico e a cosa serve.

UN processo adiabatico è una specie di processo termodinamico durante il quale non c’è scambio di calore tra il sistema e l’ambiente circostante. È infatti necessario che il calore dell’impianto sia mantenuto costante.

Cos’è l’adiabatica?

La parola “adiabatico” designa precisamente quegli elementi che rendono impossibile lo scambio di calore tra l’impianto e l’ambiente. Tuttavia, è necessario chiarire che Non esistono sistemi completamente adiabatici. Quindi questo tipo di processo è in realtà un presupposto utilizzato per semplificare alcuni calcoli. Così, ad esempio, il processo adiabatico è la base concettuale del Prima legge della termodinamica.

Concetti relativi ai processi adiabatici

Ci sono alcuni concetti che sono legati a questi processi.

Chiamata parete adiabatica cosa impedisce il trasferimento di calore; ad esempio, un muro isolato. Ci sono anche i sistemi adiabatici, che inoltre non scambiano calore con l’ambiente.

Il processi isentropici, al contrario, lo sono Processi adiabatici reversibili.

Esempi di processi adiabatici

Diamo un’occhiata ad alcuni esempi di questi processi per comprenderli meglio.

Un congelatore si comporta come un sistema adiabatico, ma non quando funziona. Come mai? Bene, mentre è in funzione, il motore del frigorifero invia calore dall’interno verso l’esterno. Quando invece smette di funzionare, le pareti del frigorifero impediscono la fuoriuscita del freddo.

Cos'è il processo adiabatico e a cosa serve

Un altro esempio potrebbe essere il cicli di motori termici. In questi casi, i cilindri del pistone funzionano come a sistema termodinamico. Durante la sua fase di compressione, il calore viene trasferito in modo limitato a causa della velocità di questa compressione, quindi è idealizzato come adiabatico.

Articolo correlato  Cos'è l'astrofisica e a cosa serve

Riscaldamento e raffrescamento adiabatico

Quando un gas viene compresso adiabaticamente, provoca un aumento della temperatura e dell’energia interna. del gas. D’altra parte, l’espansione adiabatica fa abbassare la temperatura. Tuttavia, in entrambi i casi, l’energia del sistema rimane costante, senza aumento o diminuzione del calore. La libera espansione di un gas ideale, invece, costituisce a processo isotermico.

Per quantificare queste variazioni di temperatura si possono utilizzare: la legge dei gas ideali o l’equazione idrostatica per i processi atmosferici.

Il riscaldamento adiabatico È prodotto dall’aumento di pressione di un gas dovuto al lavoro che il suo ambiente compie su di esso. Il raffreddamento adiabatico, D’altra parte, è prodotto diminuendo la pressione esercitata su un sistema isolato in modo adiabatico. Questo fa sì che il sistema si espanda, diminuendo così la sua temperatura e l’energia interna.

    Altre informazioni nel seguente video:

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Torna in alto