Cos’è la liquefazione e a cosa serve

In questa sezione del nostro blog ProgettoSani ti portiamo informazioni su: Cos’è la liquefazione e a cosa serve.

Viene chiamato il cambiamento che avviene quando un gas (o un solido) passa allo stato liquido attraverso un drastico cambiamento delle sue condizioni fisiche liquefazione o liquefazione. Sebbene sia più usuale usare questa parola per parlare di gas che si liquefanno, può anche essere usata per parlare di solidi che diventano liquidi solo in condizioni molto radicali, altrimenti no.

Nel caso dei gas, questo è un processo frequente, soprattutto nell’industria, dove il gas viene compresso a una temperatura molto bassa, in modo che le sue particelle siano costrette a legarsi fino ad adottare un liquidità temporanea. Questo è molto utile durante il trasporto di gas, in quanto conferisce loro maggiore stabilità. È anche il metodo usato dagli accendini manuali, dove il gas si presenta come un liquido, che ritorna alla sua forma gassosa in modo che la scintilla lo accenda, grazie al fatto che la pressione si riduce aprendo una piccola valvola.

Tipi di liquefazione

Ci sono 3 contesti in cui possiamo usare questo termine.

  • Liquefazione del gas: È quello di cui abbiamo parlato prima e che comprime il gas a bassa temperatura in modo che diventi un liquido capace di ritornare allo stato gassoso spontaneamente quando la pressione diminuisce, ma attenzione, se la temperatura aumenta, può esplodere.
  • Liquefazione del suolo: Quando si verificano eventi sismici molto forti o tsunami, l’energia può trasformare i terreni in un liquido pesante simile alle sabbie mobili. Questa è la causa di valanghe e smottamenti.
  • Liquefazione diretta del carbone: È un caso unico in quanto non è prodotto da cause fisiche ma da sostanze chimiche. Riguarda processo pott-snap, che trasforma il carbone in “petrolio sintetico”, che si ottiene sottoponendo il carbone ad alte pressioni e alte temperature insieme a solventi e idrogeno.
Articolo correlato  Qual è la differenza tra efficacia ed efficienza?

Esempi di liquefazione

Per quanto riguarda i gas, abbiamo già citato diversi esempi: fluido per accendini, gas naturale che alimenta le nostre cucine e fornelli, ossigeno liquido e gas anestetico negli ospedali, ecc.

applicazioni di liquefazione

Oltre al trasporto e alla manipolazione sicuri di gas infiammabili, la produzione sintetica di greggio è molto importante nel settore, poiché consente di ridurre i costi e di continuare ad utilizzare i derivati ​​del petrolio.

Liquefazione e condensazione

Sono processi simili, ma non hanno altro in comune che il fatto di essere gas che diventano liquidi. Tuttavia, mostriamo le differenze.

Il condensazione avviene in condizioni normali di temperatura e pressione, ma ciò che diminuisce è l’energia contenuta nelle particelle di gas. Per fare un chiaro esempio: le gocce d’acqua che si formano quando il vapore di una pentola colpisce il coperchio. In questo caso diciamo che un gas (vapore) si condensa quando viene a contatto con qualcosa a temperatura più bassa (il coperchio), quindi diventa un liquido (le gocce). Quindi c’è una leggera somiglianza in questi processi, ma sono radicalmente diversi l’uno dall’altro.

Cos'è la liquefazione e a cosa serve

    Trova ulteriori informazioni in questo video:

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Scroll to Top