Cos’è la biofisica e a cosa serve

In questa sezione del nostro blog ProgettoSani ti portiamo informazioni su: Cos’è la biofisica e a cosa serve.

Il biofisica è importante perché tratta lo studio della biologia dal punto di vista della fisica. Ed è proprio per questo che non è possibile definire se faccia parte dell’uno o dell’altro. In un certo senso combina il meglio della fisica, che è la capacità di teorizzare, con il meglio della biologia, che è la capacità di sperimentare.

concetto di biofisica

Essa stessa, essendo una branca della biologia e della fisica, non un oggetto o un macchinario, dobbiamo sapere che non ha un’operazione specifica. La verità è che preferiamo parlare del metodo utilizzato e delle aree che influenzano la sua conoscenza scientifica.

Quali sono gli obiettivi della biofisica?

La biofisica indaga una serie di obiettivi, come:

  • Tradurre dal linguaggio applicabile alla fisica alcuni fenomeni della vita che incorporano l’uso di energie come l’elettricità, la gravità e il magnetismo, tra gli altri.
  • Conosci il corpo degli esseri viventi e come funzionacompreso il consumo di energia.
  • Approfitta e incorpora le conoscenze acquisite in precedenza per risolvere problemi specifici nella vita di tutti i giorni. Possono essere: la creazione di nuovi trattamenti, nuovi strumenti e materiali per rendere più facile la vita delle persone e aiutare nei processi di diagnosi di nuove malattie.

caratteristiche biofisiche

Le caratteristiche che descrivono la biofisica sono:

  • È una delle prime aree scientifiche a combinare diversi elementi di altre scienze. E, a loro volta, i risultati di questi processi o metodi scientifici interessano tutte le aree scientifiche coinvolte.
  • La biofisica è un’area di studio molto giovane rispetto ad altri rami della biologia o della fisica. Il primo studio biofisico risale al XVII secolo, quando lo scienziato Atanasio Kircher pubblicò i suoi studi sulla bioluminescenza animale.
Articolo correlato  Cos'è l'antimateria e a cosa serve

aree della biofisica

Le aree coperte dalla biofisica sono molte e qui descriveremo cosa sono e cosa studiano.

  • comunicazione molecolare: Quest’area studia lo scambio cellulare di informazioni tra cellule dello stesso organismo.
  • Biomeccanica: È lo studio di modelli, leggi e fenomeni legati al movimento degli esseri viventi. All’interno di questo ramo possiamo trovare cinematica e dinamica.
  • Motori cellulari: È una disciplina incaricata di indagare i processi di trasformazione energetica che svolgiamo attraverso i movimenti. Ciò consente, ad esempio, la creazione di strumenti e macchinari in grado di imitare o sostituire i movimenti degli esseri viventi.
  • Bioacustica: Si occupa di studiare e indagare come si genera un suono e le cause che lo attraversano, come la dispersione e chi percepisce i suoni.
  • Dinamica delle proteine: Come suggerisce il nome, quest’area della biofisica studia i movimenti delle proteine ​​e di altre strutture molecolari, applicando le conoscenze della fisica.

    Guarda il seguente video:

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Torna in alto