Che cos’è un evaporatore e a cosa serve?

Nel nostro post del blog www.progettosani.it vediamo: Che cos’è un evaporatore e a cosa serve?.

UN evaporatore È uno scambiatore di calore e sebbene ne esistano diversi tipi, la sua funzione principale è quella di trasferire l’energia termica da una parte che stiamo cercando di raffreddare al rispettivo liquido o sistema di raffreddamento.

cos’è un evaporatore

L’evaporatore è un sistema la cui funzione è il trasferimento di energia termicaeseguire detto trasferimento dal sistema o mezzo da raffreddare ad un refrigerante.

Il calore viene sempre trasferito dal materiale con la temperatura più alta a quello con la temperatura più bassa, quindi il fluido refrigerante riceve questa energia. Di solito evapora quando subisce questo scambio di calore ed energia bruscamente, il che dà a questi sistemi il nome di evaporatori.

A seconda del tipo di evaporatore, le sue funzioni saranno:

      • Parte o area fredda – In modo che la temperatura non aumenti troppo e funzioni correttamente.
      • Rimuovere il calore dall’area – Per i sistemi di refrigerazione, quando è necessario rimuovere il calore dall’area e ottenere così un raffreddamento più rapido.

A cosa serve un evaporatore?

Gli usi dell’evaporatore sono molteplici, poiché in vari processi e operazioni di ogni genere nell’industria, ingegneria, chimica, medicina e produzione, questi oggetti sono necessari.

Il suo utilizzo è destinato al raffrescamento di ambienti o sostanze, a seconda delle loro dimensioni. Esempi con cui entriamo in contatto nella nostra vita quotidiana sono gli evaporatori che si trovano in frigoriferi, celle frigorifere e condizionatori d’aria, sistemi di riscaldamento centralizzato (sotto forma di pompe di calore), ecc.

Come funziona un evaporatore

Gli evaporatori funzionano principio di entalpiache è governato dal fatto che l’energia, in questo caso termica, passerà come flusso sensibile dal corpo a temperatura più alta a quello a temperatura più bassa, che sarebbe il refrigerante per gli evaporatori.

Articolo correlato  Come funziona un interfono e a cosa serve

Che cos'è un evaporatore e a cosa serve?

Il refrigerante passa improvvisamente dallo stato liquido a vaporecontenente energia al suo interno, che è maggiore del differenziale di entalpia trasmesso dalla velocità del suo riscaldamento.

Durante l’espansione del refrigerante allo stato di vapore, l’energia aumenta, così come la pressione del vapore generato nell’evaporatore. Nel corso del tempo, questa pressione diminuirà man mano che il liquido di raffreddamento rilascia delicatamente la sua energia, portando a un calo della temperatura.

tipi di evaporatori

Gli evaporatori possono essere suddivisi in base alla fonte energetica del refrigerante, in base a come sono stati costruiti o se sono destinati al raffreddamento di sostanze liquide.

In base alla fornitura di refrigerante

  • evaporatori allagati: In questo caso, il refrigerante viene utilizzato in forma liquida, allagando il luogo contenente lo scambiatore da raffreddare, aumentando l’efficienza del processo, in quanto hanno trasferimento di calore su tutta la superficie.
  • evaporatori sovralimentati: In questi, il refrigerante liquido che circola è in eccesso attraverso un evaporatore.
  • Evaporatori ad espansione diretta o secca: Il processo di evaporazione del refrigerante avviene attraverso il suo passaggio attraverso un evaporatore, cioè si trova in un punto intermedio con il materiale da refrigerare.

Secondo la sua costruzione:

  • evaporatori alettati: Sono costituiti da serpentine scoperte, costituite da tubi, contenenti piastre metalliche o alette che cedono calore per evaporazione; Si trovano sul retro dei frigoriferi.
  • evaporatori a tubi nudi: Sono costruiti per l’utilizzo su tubi in acciaio o rame, il loro utilizzo è limitato a grandi evaporatori o se si utilizza ammoniaca come refrigerante.
  • evaporatori a piastre: Sono formati da due piastre asimmetriche e scanalate, saldate ermeticamente tra loro. Nello spazio tra le due piastre dove scorre il refrigerante allo stato gassoso.
Articolo correlato  Come funziona il Bluetooth e a cosa serve

Evaporatori per liquidi di raffreddamento:

  • Raffreddatore corazzato: Sono evaporatori di tipo ad espansione secca o allagati. Hanno un serbatoio in acciaio che contiene il liquido attraverso il quale circolerà il liquido di raffreddamento. Da questo serbatoio fuoriesce il liquido da raffreddare.
  • Coil e Shell Cooler: E’ realizzata con tubi lisci e viene installata al centro o lateralmente ai serbatoi in acciaio, dove viene depositato il liquido da raffreddare. Attraverso una serpentina si regola l’evaporazione del refrigerante e la temperatura del liquido da raffreddare; Viene utilizzato anche nei frigoriferi.
  • raffreddatore a doppio tubo: Come il precedente, ha anche una serpentina, ma con essa il liquido viene raffreddato per trasferimento di calore tra il refrigerante e il liquido.
  • Frigorifero Baudelot: Utilizzato per raffreddare liquidi a livello industriale grazie alle sue dimensioni, è simile nel funzionamento ai raffreddatori a serbatoio.
  • refrigeratore a serbatoio: Vengono installati all’interno di serbatoi dove il liquido verrà raffreddato. Sono costituiti da tubi di metallo nudo, al loro interno scorre il refrigerante, e quindi la temperatura di un fluido viene trasmessa a un altro.

    Altre informazioni nel seguente video:

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Torna in alto