Come funziona un pistone

In questa sezione del nostro blog ProgettoSani ti portiamo informazioni su: Come funziona un pistone.

Ci sono molte parti vitali per il funzionamento dell’auto, il pistone è uno di loro. È uno degli elementi mobili che si trova all’interno del motore e, sebbene possa sembrare che il pistone sia un semplice componente, non lo è.

La sua fabbricazione richiede alcuni requisiti: Deve essere leggero, ma allo stesso tempo resistente e rigido, in grado di sopportare la pressione e il calore che si sviluppano all’interno della camera di combustione.

Cos’è un pistone del motore?

In parole semplici, il pistone è come una tazza capovolta. Funziona all’interno di un tubo, il cilindro che si trova nel blocco motore. È un pezzo metallico, è chiuso in alto, ma aperto in basso. è soggetto a Biella nella zona mediana.

Le parti di un pistone sono: testa, anello superiore, spinotto e blocco del pistone, mantello, braccio di biella, cuscinetti e viti, cappello di biella.

A cosa serve il pistone in un motore?

Il pistone è un elemento chiave della camera di combustione.. Questa camera è uno spazio situato tra la testata e il pistone. Il cilindro è un foro situato nel blocco motore e, a seconda della classe del motore, possono esserci diversi numeri di cilindri.

Il pistone funge da compressore per la miscela aria/carburante all’interno del cilindro.

Come funziona un pistone del motore?

Dopo aver avviato il motore, il segnale elettrico provoca il Albero motore girare. In questo ciclo, i pistoni iniziano a muoversi su e giù, comprimendo la miscela aria/carburante. La scintilla generata dalla candela contribuisce a provocare un’esplosione della miscela che spinge il pistone ad iniziare un nuovo ciclo funzionale.

Come funziona un pistone
Articolo correlato  Che cos'è un diodo componente e a cosa serve?

Il movimento che il pistone acquisisce è dall’alto verso il basso all’interno del cilindro. Comprime la miscela mentre trasmette la pressione di combustione all’albero motore attraverso la biella. Anche i gas residui della combustione vengono rilasciati nello scarico, producendo un vuoto che aspira la miscela.

Alcuni anelli di compressione Situati nella testata, impediscono ai gas di fuoriuscire attraverso lo spazio tra il pistone e le pareti del cilindro. L’anello dell’olio è responsabile della raschiatura del lubrificante in eccesso dalle pareti del cilindro, che rifluisce nel carter. Appena sotto la testa si trova la biella, fissata al pistone tramite un foro contenente cuscinetti, viti e un cappuccio.

Forme e materiali di un pistone del motore

Il pistone è un componente metallico di forma tronco-conica. Ci sono una varietà di modelli in quanto sono costruiti con teste di forme diverse. Ad esempio, può essere convesso, concavo o piatto e presentano rientranze circolari corrispondenti alla posizione del valvole.

Generalmente, il pistone è realizzato in lega e alluminio. All’occorrenza può contenere: Rame, silicio, nichel, ferro. È realizzato mediante forgiatura o fusione.

Si dovrebbe notare che il pistone deve avere una struttura robusta nella testata, perché è lì che supporta uno sforzo maggiore. Allo stesso tempo, deve essere leggero e avere lo stesso peso per ciascuno di essi, in modo che non si sbilanciano. Il materiale di fabbricazione deve anche condurre molto bene il calore e resistere alla corrosione e all’usura.

    Altre informazioni nel seguente video:

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Scroll to Top