Cos’è l’imbragatura e a cosa serve

Nel nostro post del blog www.progettosani.it vediamo: Cos’è l’imbragatura e a cosa serve.

In questo articolo vedremo cos’è una fionda e i suoi diversi usi, i diversi materiali di cui sono fatti e per cosa viene utilizzato ogni tipo.

cos’è una fionda

Una fionda è uno strumento utilizzato per agganciare oggetti, se poterle sollevare, trasportare o semplicemente trascinare. Generalmente questi utensili sono realizzati in acciaio e materiali sintetici come nylon o poliestere.

Caratteristiche di una fionda

Le imbracature moderne sono realizzate con materiali sintetici come nylon e poliestere, mentre le imbracature più primitive erano realizzate con una rete d’acciaio flessibile che poteva rompersi facilmente, rappresentando un pericolo per il lavoratore che le utilizza per agganciare, trascinare e sollevare oggetti. e pesante, per non parlare del rovescio della medaglia della ruggine.

Ecco perché l’industria moderna si è evoluta in la tracolla in nylon, che viene generalmente utilizzato per trascinare oggetti pesanti, grazie alla sua grande robustezza e struttura complessa. Le reggette in poliestere sono invece preferite per il sollevamento di materiali od oggetti fragili e delicati, per la morbidezza del loro materiale, utilizzato anche nell’industria tessile.

Tipi di imbracature

Oggi esistono diversi tipi di materiali che vengono utilizzati per fabbricare le imbracature, come ad esempio: acciaio, poliestere e nylon.

Le prime imbracature erano realizzate esclusivamente in acciaio, ma con l’evolversi del suo utilizzo in vari campi ha cambiato forma e materiali. Principalmente, ci sono due categorie, ma possiamo anche trovare diverse sottocategorie.

imbracature piatte

Sono i più comuni e popolari così come sono il più economico e basilare. Queste imbracature possono essere utilizzate a forma di “U” per aumentare la loro capacità di carico.

Articolo correlato  Come funziona una bobina di accensione

Cos'è l'imbragatura e a cosa serve
  • Occhio e occhio: Queste imbracature sono specializzate per carichi come macchinari, materiali da costruzione, ecc. Sono chiamati popolarmente “occhio” perché le loro estremità sono piegate a forma di occhiello, dove viene agganciato l’oggetto da manovrare.
  • occhio capovolto: Queste imbracature sono state create con le stesse caratteristiche della categoria precedente, ma con la piccola differenza di avere gli occhi obliqui per un maggiore comfort.
  • Senza fine: Queste imbracature sono utilizzate principalmente per il carico di materiali cilindrici come tubi, aste e serbatoi d’acqua, tra gli altri.
  • Basket o corpo largo: Queste imbracature hanno una superficie notevolmente più ampia, con conseguente migliore distribuzione del carico e carico più facile di materiali pesanti e forme difficili da manovrare.
  • Con ganci: Queste imbracature sono caratterizzate dall’avere ganci in acciaio o alluminio, su una o entrambe le estremità, per ottenere un gancio molto più veloce ed efficiente.
  • Con cricchetto: Queste imbracature funzionano fondamentalmente come una cintura, poiché hanno un sistema di bloccaggio che si blocca nella misura selezionata per utilizzare l’imbragatura.
  • Multi-braccio: Come suggerisce il nome, questo tipo di imbracatura ha più di un’imbracatura attaccata per rendere il sollevamento di corpi di grandi dimensioni più facile e più facile da gestire aggiungendo più di un fulcro e distribuendo il peso in modo uniforme su ciascun braccio.

Brache tonde o cilindriche

Questo tipo offre a maggiore durata e capacità di carico, Grazie alla loro forma consentono una maggiore flessibilità e adattamento al corpo per evitare di scivolare. All’interno delle imbracature rotonde possiamo anche trovare occhio e occhio, occhio invertito, infinito e multilink.

Come usare una fionda

Sebbene questi strumenti siano abbastanza semplici e intuitivi da usare, dobbiamo prima determinare il lavoro che vogliamo fare per selezionare l’imbracatura più adatta per il lavoro scelto.

Articolo correlato  Come funziona un fusibile e a cosa serve

Se lo useremo per rizzaggio e rizzaggio o per il sollevamento, poiché le imbracature dotate di cricchetto non sono indicate per il sollevamento, in quanto rischiano di allentarsi.

Quando abbiamo già selezionato il tipo di imbracatura adatto al lavoro che andremo a svolgere, il miglior metodo di utilizzo è passare un’estremità della fionda sotto l’oggetto che vogliamo sollevare (sempre tenendo conto del punto più stabile dove poterlo tenere); lo stesso concetto è riportato all’attacco.

    Altre informazioni nel seguente video:

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Torna in alto