Cos’è un treno e a cosa serve?

Bene, siamo lieti di vederti qui, nell’articolo troverai: Cos’è un treno e a cosa serve?.

In questo articolo, faremo un giro di la storia del trenouno dei sistemi di trasporto più importanti al mondo.

Tipi di treni nel corso della storia

I treni emergono come un prodotto di Rivoluzione industriale L’Inghilterra nel XVIII e XIX secolo. Da allora i treni sono stati ammodernati, per cui spiccano diverse tipologie, secondo la locomotiva utilizzato per trainare i carri.

  • macchine elettriche: queste locomotive utilizzano come fonte di energia l’elettricità, che proviene da una fonte esterna e viene applicata direttamente ai motori di trazione. Questo tipo di treno prevede la posa di cavi di alimentazione elettrica lungo l’intera lunghezza del binario.
  • vagone locomotore: All’interno dei sistemi ferroviari elettrici, ci sono vagoni che hanno una cabina di guida all’estremità, che può essere utilizzata come locomotiva e vagone allo stesso tempo.

funzionamento del treno

Indipendentemente dalla fonte di energia utilizzata dalla locomotiva, esterna o interna, il funzionamento di un treno è simile in tutti i casi. Quando riceve la fornitura di energia (vapore, carburante o elettricità), la locomotiva aziona i propri sistemi di trazione, così come le ruote del carro. Quando si effettuano frenate o manovre in curva, questa energia viene immagazzinata nel sistema, mentre il meccanismo si muove per ridurre la velocità delle ruote ed evitare possibili deragliamenti.

parti di un treno

  1. Locomotiva: È la parte del treno con motore e la sua funzione è generare energia ed eseguire la trazione dei carri, che sono serialmente collegati ad esso. Dentro c’è il motore.
  2. Carro: Loro sono il scomparti trainati dalla locomotiva. Possono essere merci o passeggeri, a seconda del loro utilizzo.
  3. Ruote: Sono le parti che effettuano il movimento del carro e della locomotiva quando ricevono l’energia per la trazione. Sono realizzati in acciaio, per resistere sia ai carichi che alle intemperie.
Articolo correlato  Che cos'è una macchina caldaia e a cosa serve?

Caratteristiche di un treno

  • velocità: A seconda del modello e dei Paesi e delle norme stradali in vigore, la velocità può variare. I modelli elettrici semplici hanno una velocità media di cento chilometri all’ora, a seconda che siano a breve o lunga distanza. Ciò nonostante, un treno ad alta velocità può andare dai trecento ai quattrocento chilometri orari.
  • Peso: Con l’avvento di materiali da costruzione più leggeri, il loro utilizzo è stato scelto nella costruzione di nuovi modelli, in quanto la loro velocità è determinata in parte dal loro peso.
  • Durata: I vecchi modelli avevano una durata media di dieci-quindici anni. Con l’avanzamento e il miglioramento delle strade, la vita utile di questo mezzo di trasporto è diventata una trentina di anni medi.
  • capacità della batteria: Questo fattore dipenderà dal modello, poiché la sua resistenza al peso e al carico risiede nei suoi materiali. Tuttavia, la capacità di carico è notevolmente superiore nei treni merci rispetto ai treni passeggeri, ma ciò è dovuto ai due diversi utilizzi.

storia dei treni

Qui lasciamo un breve tour attraverso la storia dei treni, con date importanti per lo sviluppo dell’industria ferroviaria:

  • sorge in Rivoluzione industriale il primo modello di locomotiva a vapore, realizzato da Richard Trevithic il 25 luglio 1804.
  • I primi e primitivi modelli di rotaie e vagoni furono utilizzati in diverse regioni del mondo per attività minerarie.
  • Il primo trasporto effettuato su rotaie o rotaie fu prima di Cristo, precisamente nel IV secolo, e fu chiamato “Via di Diolkos”. La sua funzione era quella di salvare l’Istmo di Corinto e funzionò per 600 anni, con il suo percorso di tre chilometri che mobilitava navi spinte da schiavi.
  • Nasce la prima linea ferroviaria al mondo Inghilterra, inaugurato il 15 aprile 1830. Collegava il Liverpool con il Manchester.
  • Nel 1912 fu costruita la prima locomotiva diesel ad alta potenza del mondo, realizzata per le Ferrovie dello Stato prussiane.
  • Nel 1925 fu costruita la prima locomotiva diesel-elettrica.
  • Nel 1939, General Motors (GM) progettò una nuova locomotiva diesel in grado di trasportare vagoni ferroviari pesanti.
    Articolo correlato  Come funziona una sparachiodi e a cosa serve

    Trova ulteriori informazioni in questo video:

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Torna in alto