Cos’è la geofisica e a cosa serve

Come stai, oggi nel nostro post del blog vediamo: Cos’è la geofisica e a cosa serve.

All’interno delle Scienze della Terra è chiamata la branca che si occupa dello studio geologico del pianeta e dei fenomeni legati alla sua struttura, alle condizioni fisiche e alla storia della formazione ed evoluzione del pianeta geofisica.

Pertanto, la geofisica è a disciplina sperimentaleche utilizza metodi quantitativi per analizzare fenomeni naturali come i movimenti sismici, l’elettromagnetismo, la gravità e la radioattività terrestre, tra gli altri. Lo scopo di questa scienza è comprendere i sistemi fisici all’interno della Terra e anche attorno ad essa.

caratteristiche geofisiche

È una scienza esatta che utilizza il metodo scientifico per comprendere i fenomeni che esamina e, quindi, attinge ad altre discipline per completarecome la maggior parte dei tuoi oggetti di studio sono inaccessibilicome il centro della Terra, o invisibile, come le forze di gravità.

Pertanto, i geofisici devono studiare fenomeni accessibili come le onde sismiche che consentono, indirettamente, di osservare la natura della Terra. Altre volte, studi di altre discipline, come l’astronomia o l’astrofisica, vengono presi a riferimento per avere dati con cui confrontarsi.

oggetto di studio della geofisica

Lo studio e la conoscenza del sistema fisico terrestre Sono il campo di studio della geofisica con particolare interesse per i suoi aspetti geologici, come la composizione dell’interno del pianeta, ma anche con attenzione all’esterno: l’atmosfera, l’idrosfera e la loro interazione.

Alcune delle sue aree di studio sono:

  • La crosta terrestre ei fenomeni sismici al suo interno.
  • Variazioni della gravità terrestre.
  • Fisica atmosferica, in particolare la radiazione solare contro la magnetosfera.
  • Il flusso di elettricità nella geosfera e nell’atmosfera.
  • Le proprietà termiche della Terra.
  • I campi di interconnessione di tutti i punti precedenti.
Articolo correlato  Come funzionano i collegamenti chimici

applicazione geofisica

Tra le più importanti applicazioni della geofisica vi sono quelle legate alla sismologia: la prevenzione, l’identificazione e lo studio dei terremoti e dei terremoti. La comprensione del funzionamento tettonico della litosfera e dei suoi cicli è essenziale per i servizi di prevenzione sismica. Il mineralogia e il ingegneria geologica usano anche la geofisica per i loro studi.

branche della geofisica

La geofisica ha due rami:

Cos'è la geofisica e a cosa serve
  • La geofisica interna: Basa i suoi studi all’interno del pianeta e comprende le seguenti specialità:
    • Sismologia: studia i movimenti delle placche tettoniche e delle onde sismiche nel sottosuolo terrestre.
    • Geotermometria: è responsabile dello studio del calore interno della Terra e di come si propaga.
    • Geodinamica: tratta dell’interazione tra le forze tettoniche e le distorsioni che esse producono nella litosfera e nel mantello terrestre.
    • tettonofisica: che studia la deriva dei continenti e le dinamiche tettoniche.
    • Vulcanologia: È la scienza responsabile dei vulcani, del magma e della lava.
  • Geofisica esterna: È il secondo ramo della geofisica ed è quello che si occupa dell’esterno del pianeta e al suo interno troviamo:
    • Geomagnetismo: si occupa della magnetosfera o campo magnetico terrestre.
    • Paleomagnetismo: cioè uno che studia la magnetosfera da un punto di vista storico.
    • Gravimetria: È responsabile della misurazione delle varietà di gravità sul pianeta.
    • Oceanologia: È la scienza che studia tutto ciò che riguarda i mari e gli oceani.
    • Aeronomia: si occupa di comprendere gli strati più esterni dell’atmosfera.
    • Climatologia: Come suggerisce il nome, è specializzato in questioni climatiche e meteorologiche.

    Non perdetevi il seguente video:

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Torna in alto