Cos’è l’irradiazione e a cosa serve

Come stai, oggi nel nostro post del blog vediamo: Cos’è l’irradiazione e a cosa serve.

Il radiazione solare È un concetto generale che non si quantifica in magnitudini, ma le magnitudini che descrivono la radiazione solare che cade sulla superficie terrestre sono irraggiamento e irraggiamento.

Lo chiamiamo irradiamento la potenza della radiazione solare per unità di superficie e che si misura in w/m2. D’altra parte, la radiazione solare lo è la grandezza che misura l’energia per unità di area di radiazione su una superficie, cioè la “potenza” che quella superficie riceve in un dato tempo e che si esprime in J/m2 o Wh/m2

Qual è la differenza tra irraggiamento solare e radiazione solare?

La differenza è che l’irraggiamento misura la potenza della radiazione solare su una superficie. L’irraggiamento, invece, misura la quantità di energia che quella superficie riceve in un dato tempo.

Origine dell’irraggiamento solare

Come suggerisce il nome, questa radiazione elettromagnetica che raggiunge la Terra è il sole, all’interno del quale Fusione nucleare che rilascia energia termica. Questa energia raggiunge la nostra superficie in lunghezze d’onda.

Tipi di irraggiamento solare

Esistono 4 tipi di irraggiamento solare:

irraggiamento solare totale

È una misura dell’energia solare a tutte le lunghezze d’onda per unità di superficie incidente nell’alta atmosfera del pianeta. Per misurarlo, viene utilizzata la perpendicolare della luce ricevuta.

irraggiamento normale diretto

Chiamato anche radiazione del raggio. In questo caso, viene misurata in una posizione fornita da un elemento perpendicolare al sole ed esclude la radiazione solare diffusa.

Cos'è l'irradiazione e a cosa serve

L’irraggiamento diretto è pari all’irraggiamento presente all’esterno dell’atmosfera se sottraiamo le perdite causate dall’assorbimento e dallo scattering. Queste perdite dipendono anche dall’ora del giorno, dalla quantità di nuvole, dall’umidità atmosferica, dagli aerosol, dalle molecole di ozono, ecc. Il periodo dell’anno influisce anche sull’irraggiamento nell’atmosfera dovuto alla distanza del sole dalla terra. Tuttavia, questo effetto è inferiore alle perdite dirette per radiazione.

Articolo correlato  Cos'è l'antimateria e a cosa serve

Il costante solare È una magnitudine che misura l’irraggiamento normale diretto proveniente dal Sole ed è di 1367 W/m2 per la superficie dell’atmosfera.

Diffuso orizzontale o irradiamento diffuso dal cielo

È la radiazione che riceve la superficie del nostro pianeta attraverso la luce diffusa nell’atmosfera e che viene misurata su una superficie orizzontale che riceve radiazione da tutti i punti del cielo, esclusa quella proveniente dal disco solare. Senza un’atmosfera, questa radiazione orizzontale diffusa sarebbe quasi inesistente.

L’irraggiamento orizzontale complessivo

Questa è la radiazione globale che tiene conto di quella emessa dal disco solare insieme alla radiazione celeste diffusa che attraversa l’atmosfera. È l’irraggiamento diretto calcolando l’angolo zenitale del sole e l’irraggiamento orizzontale diffuso.

irradianza globale inclinata

È la radiazione totale ricevuta da una superficie con una certa inclinazione e azimut fisso o guadagno solare definito. Viene solitamente utilizzato come riferimento per gli impianti fotovoltaici.

Irraggiamento complessivo normale

Questa è l’irradiazione totale dal sole in una data posizione sulla superficie terrestre con un elemento di superficie perpendicolare al sole.

    Altre informazioni nel seguente video:

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Torna in alto