Cos’è il freno a mano e a cosa serve?

Bene, siamo lieti di vederti qui, nell’articolo troverai: Cos’è il freno a mano e a cosa serve?.

Il freno a manoil freno di stazionamento, o freno di emergenza, è un sistema di frenatura meccanica che consente di avviare e arrestare permanentemente un veicolo, fino a quando non viene disattivato manualmente.

È un sistema meccanico, perché la sua base è un cavo d’acciaio che, insieme ad aste, nottolini e freni, raggiunge le ruote posteriori e aziona una leva nel loro impianto frenante, che le lascia completamente immobilizzate fino alla sua disattivazione. Nei veicoli moderni esistono varianti elettroniche.

Cos’è un freno a mano

il freno di stazionamento è un freno ausiliario oltre al freno a pedale, posto a portata della mano del guidatore, per evitare la trazione involontaria delle ruote del veicolo. Nel momento in cui viene azionato il veicolo è completamente fermo, non è un freno da utilizzare con il veicolo in movimento.

A cosa serve il freno a mano?

Questo tipo di freno viene utilizzato in caso di emergenza o quando il veicolo è fermo in pendenza, per impedire il movimento naturale della coppia di ruote piroettanti posteriori in pendenza.

Viene utilizzato anche durante le gare in cui è consentito il drifting; In questi casi il freno a mano è di tipo idraulico e richiede uno sforzo minore per bloccare le ruote posteriori e può slittare nelle curve strette.

NOTA: questo NON è un uso consigliato, è consentito solo all’interno di circuiti chiusi, sotto supervisione professionale e con dispositivi di sicurezza.

Come funziona il freno di stazionamento

Il meccanismo per innescare questo tipo di freno avviene ruotando la leva per innescare la frenata, questa forza si concentra sulle leve del grilletto, vicino alle pastiglie dei freni.. Queste leve trasmettono la loro forza a queste pastiglie dei freni tramite aste di spinta, provocando l’arresto delle ruote posteriori dell’auto.

Articolo correlato  Come funzionano le pastiglie dei freni

Cos'è il freno a mano e a cosa serve?

Per disconnettersi, è necessario premere il pulsante all’interno del freno stesso, che fa scattare le aste per scollegarle dalle pastiglie o dalle ganasce dei freni.

tipi di freno a mano

I freni di stazionamento possono essere meccanico o elettronicoquest’ultimo tipo è stato recentemente implementato nei nuovi veicoli e nelle auto di lusso.

freno di stazionamento meccanico

FRENO DI STAZIONAMENTO MECCANICO – Come abbiamo visto nel punto precedente, sfruttano la forza meccanica per impedire la trazione posteriore di un veicolo, tramite aste e cavi azionati dalla leva posta accanto al posto di guida.

FRENO DI STAZIONAMENTO ELETTRONICO – Sono visibili all’interno dell’auto come pulsanti e in questo caso non sono direttamente collegati alla meccanica dei freni. Avere un Software che si occupa di generare la frenata e, a seconda del programma installato, sarà il meccanismo che attiva la frenata: può essere quando rileva pendenze o irregolarità, quando si toglie il contatto con le chiavi, quando si slaccia la cintura di sicurezza del conducente o quando si rileva una frenata brusca correlata a situazioni di guida rischiose.

parti del freno a mano

  • Leva: È lui che innesca il processo di frenata posteriore mediante attivazione da parte del guidatore; Potrebbe anche essere un pulsante.
  • sistema di rilascio: Di solito è un pulsante situato sulla stessa leva per disattivare l’attacco della ruota posteriore e consentire la mobilizzazione dell’auto.
  • canne: Le aste, insieme ai cavi, sono quelle che ricevono l’impulso per effettuare l’operazione di frenatura, esercitando una pressione sulle pastiglie o sulle pastiglie dei freni.
  • Cricchetto: È la parte che scorre quando si aziona la leva, permettendole di rimanere fissa per ottenere la frenata. È un pezzo dentato.
  • bastone da tiro: È legato all’attivazione e al movimento della leva, essendo un attacco tra essa e le parti dedicate alla frenata attraverso la pressione sulle pastiglie dei freni.
  • derivazione: Da esso fuoriescono le aste che si attiveranno durante la frenata.
  • Dadi di regolazione: Sono quelli che tengono il pezzo della deriva.
  • cavi rivestiti: Provengono dallo stesso deragliatore, si collegano alle ruote e si attaccano alla leva del cambio per provocare la frenata.
  • Leva della trazione: È la parte che aziona le aste e il cavo, che fisserà le fascette sulla campana, oppure la pinza con i dischi freno.
Articolo correlato  Come funziona un freno a disco e a cosa serve

Note sul freno di stazionamento

  • Nonostante faccia parte del sistema frenante (perché ha la stessa funzione, frenare), non utilizza nessuna delle parti del normale sistema frenante (tranne il freno sulla ruota stessa) come misura di sicurezza: se per un motivo uno senza freni, con cura potresti usarlo.
  • Essendo un freno di stazionamento o di emergenza, non fa parte di nessuno degli altri sottosistemi o funzioni di frenatura; Non è incluso nei freni ABS, ASR o ESP.

    Non perdetevi il seguente video:

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Scroll to Top