Cosa sono i Dwins o la vite della banca e a cosa serve

In questa sezione del nostro blog ProgettoSani ti portiamo informazioni su: Cosa sono i Dwins o la vite della banca e a cosa serve.

In questo articolo, daremo un’occhiata più da vicino il tornio o tornio, Uno strumento essenziale per il corretto bloccaggio dei pezzi.

Cos’è un tornio o un tornio

Il tornio è costituito da uno strumento robusto, le cui dimensioni possono variare a seconda della marca e del modello. Lo stesso accade con il suo peso, che può variare tra i 30 ei 200 chili. Viene fissato al piano di lavoro dove l’operatore svolge i suoi compiti, offrendo maggiore comfort e sicurezza durante il fissaggio delle parti.

A cosa serve un tricheco?

La morsa è usata per serrare pezzi di qualsiasi materiale, quando deve essere tagliato, limato, forato o lavorato in qualsiasi modo che richieda l’uso di utensili manuali. Grazie a questo strumento, il pezzo rimane fisso, nell’angolo che l’operatore trova più comodo per lavorare, potendo utilizzare entrambe le mani nel suo lavoro, grazie al fissaggio del pezzo da lavorare.

parti di un tricheco

  1. Mascelle: Ce ne sono due, sostengono il pezzo e ne impediscono lo scivolamento. Uno di questi è fisso, l’altro mobile. Questo si muove attraverso un albero, che è avvitato su un dado all’interno della bocca fissa.
  2. Manovella: Chiamato anche mandrino, è con esso che la rotazione viene eseguita manualmente per aprire o chiudere le ganasce.
  3. base di appoggio: è la base che ha il tornio, dando peso e stabilità all’utensile. Si appoggia su un tavolo o panca e può essere girevole o fissa.

come funziona un tricheco

Usare un tornio è abbastanza semplice. Il pezzo deve essere tenuto tra le ganasce, quindi la maniglia deve essere ruotata fino a ottenere un’apertura attraverso la quale il pezzo può entrare. Fatto ciò, la manovella deve essere nuovamente utilizzata, in senso inverso, fino ad effettuare il corretto bloccaggio della parte in questione.

Articolo correlato  Come funziona una chitarra elettrica

tipi di tricheco

Secondo l’apertura di un tornio, sono stabiliti:

  • Morsa del piede (fabbro): Sono realizzati in acciaio forgiato ad alta resistenza e vengono utilizzati nei casi in cui il pezzo deve essere colpito con un martello pesante. Questo li rende ideali per i lavori in fucina e fabbroma non per lavori di regolazione meccanica, in quanto non dispone di morse parallele all’apertura, offrendo poco appoggio per questo utilizzo.

  • Morsetti paralleli: Sono i modelli più utilizzati, in quanto offrono una buona vestibilità per i lavori meccanici e mantengono le ganasce sempre parallele, indipendentemente dalla loro apertura. All’interno di questo tipo di morsa ci sono diversi modelli.
  • torni da banco: La base è avvitata ad un banco da lavoro, servono per contenere oggetti grandi e pesanti. Possono essere a base fissa, a base girevole e con incudine aggiunta per operazioni leggere che prevedono la martellatura.
  • torni da tavolo: Sono più leggeri e più portatili, poiché vengono regolati tramite un morsetto nella parte inferiore. Alcuni modelli hanno una base girevole e vengono utilizzati per contenere materiali più leggeri.
  • Morsetti per tubi e tubi: Sono resistenti e servono a contenere pezzi rotondi. Le sue ganasce sono a forma di V per poter localizzare il pezzo e bloccarne il movimento nella posizione desiderata. Può essere a due griffe fisse (morsa a catena) oppure con una fissa e l’altra basculante (morsa a cerniera).
  • Morsa piatta: Sono un design speciale da attaccare a una morsa, trapano o banco da lavoro. La base può essere girevole o fissa. Sono usati per contenere piccoli pezzi di metallo o legno.
  • Torni combinati: Combinano la funzione di una morsa per tubi con quella di una morsa da banco.
Articolo correlato  Come funziona un luxmetro e a cosa serve

Suggerimenti per l’uso e la manutenzione dei torni

  1. Essendo uno strumento di metallo, evitare l’esposizione a liquidi, acqua e umidità quindi non arrugginisce. deve anche essere mantenere lubrificato sezioni imbullonate e imbullonate.
  2. La morsa deve essere inserita un’altezza adeguata per evitare posture scomode dell’operatore.
  3. non devono colpire torni con oggetti pesanti, né devono contenere parti grandi se sono piccoli modelli.
  4. Le patatine non devono impilarsi attraverso il tornio, principalmente sulle guide, i dadi e l’asse.

    Non perdetevi il seguente video:

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Torna in alto