Come funziona un multimetro e a cosa serve

Ciao, benvenuto nel nostro blog, nell’articolo di oggi vediamo: Come funziona un multimetro e a cosa serve.

Se chiediamo a un elettricista quale strumento usa maggiormente nel suo lavoro, molto probabilmente ci risponderà «Il multimetro». Il multimetro è uno dei dispositivi più importanti nel campo elettrico per il gran numero di funzioni che possono essere svolte con esso.

cos’è un multimetro

un multimetro, anche nominato collaudatore, È un dispositivo elettrico portatile che consente a una persona di misurare diverse grandezze elettriche che fanno parte di un circuito, come correnti, potenze, resistenze, capacità, tra gli altri.

Può misurare grandezze in diversi intervalli, cioè, se sappiamo che misureremo una corrente di 10 A (Ampere), allora sceglieremo un intervallo da 1 A a 50 A. Può misurare corrente continua o corrente alternata in un digitale qualunque analogico.

A cosa serve un multimetro?

Un multimetro ha molte funzioni. In generale, viene utilizzato per misurare diverse grandezze in un circuito elettrico. Alcuni funzioni del multimetro Sono:

  • Misurazione della resistenza.
  • Prova di continuità.
  • Misure di tensione in Corrente Alternata e Corrente Continua.
  • Misure di intensità di correnti alternate e continue.
  • Misura di capacità.
  • Misurazione della frequenza.
  • Rilevazione della presenza di corrente alternata.

come funziona un multimetro

Come funziona un multimetro Coinvolge diversi strumenti di misura, come voltmetro, amperometro, tra gli altri. Ciò che è importante sapere su un multimetro è sapere come usarlo.

In linea di principio dovremmo identificare che misureremo e ci faremo un’idea dei valori tra i quali oscilla quella misura. Una volta identificato, cerchiamo i dati sulla scala del tester. Ad esempio, se vogliamo misurare la tensione di una corrente continua di 100 V, cerchiamo nel tester la V che ha accanto una linea continua e scegliamo il valore più alto, più vicino al valore approssimativo della misura.

Articolo correlato  Che cos'è un trasduttore e a cosa serve?

Quindi sono dovuti per connettere i fili al multimetro. Il cavo nero deve essere collegato al connettore etichettato COM, comune. Quindi cerchiamo la puntata che ha il nome della quantità che vogliamo misurare. Se vogliamo misurare la tensione, cerchiamo V e colleghiamo il cavo a quel pin. Quindi gli altri devono essere collegati. terminali di filo, nero nella parte negativa del circuito e rosso nella parte positiva del circuito.

Come funziona un multimetro e a cosa serve

Quindi il multimetro se lo è digitale mostrerà il valore sullo schermo e se lo è analogico, l’ago si sposterà sul valore di misurazione. Nel prossimo video Spiega come utilizzare il multimetro in modo più dettagliato.

tipi di multimetro

ne esistono due tipi di multimetri:

  • multimetro analogico
  • Multimetro digitale

multimetro analogico

Il multimetri analogici mostra il risultato della misurazione tramite un puntatore che indica il valore misurato su una scala. avere un precisione Misura di tensione approssimativa dell’1% e un intervallo da 0,4 mV a 1000 V. Se parliamo di intensità di corrente, può misurare tra 0,1 μA e 10 A, con una precisione del 2%.

Multimetro digitale

Attraverso un circuito, il Multimetro digitale converte i dati analogici ottenuti in valori digitali che vengono visualizzati su uno schermo. Questi tipi di multimetri misurano con la stessa precisione di quelli analogici, ma aumentare la precisione durante la lettura della misurazione, come con l’ago, c’è un piccolo errore.

come usare un multimetro

Come abbiamo spiegato nei paragrafi precedenti, il multimetro ha molti usi. Tra gli usi più comuni ci sono:

  • Per la misurazione della tensione
  • Per la misurazione della resistenza
  • Per la misurazione della corrente
Articolo correlato  Che cos'è un utensile a cricchetto e a cosa serve?

misurazione dello sforzo

Per misurare le tensioni Basta collegare i cavi al multimetro e agli altri terminali tra i punti in cui si desidera misurare la differenza di potenziale o la tensione. Se vuoi misurare il potenziale assoluto, Posizioniamo il terminale del cavo nero su una qualsiasi massa e quello rosso dove vogliamo misurare il potenziale.

Misurazione di resistori

Il processo è simile alla misurazione della tensione. La scala del multimetro va posizionata dove troviamo il simbolo Ω e cerchiamo il valore di resistenza che ci convince di più. Infine posizioniamo i terminali tra i punti dove volete misurare la resistenza.

Misurazione di intensità

Quando si misurano le intensità, il processo è un po’ più complicato. È che le tensioni e le resistenze vengono misurate mettendo il multimetro in parallelo, ma per misurare le correnti Il misuratore deve essere in serie.

quindi a misurare le intensità il circuito deve essere aperto per posizionare il cavo o il terminale del cavo rosso nella parte in cui il circuito è stato aperto e che la corrente scorre attraverso il tester. In precedenza, il tester doveva essere configurato per misurare le intensità.

parti di un multimetro

Un multimetro è costituito da quanto segue parti:

  • schermo: È lo schermo che visualizza digitalmente il risultato della misurazione.
  • scambiare acceso spento
  • VCC/VCA/OHM/ADC/AAC: scale da selezionare in funzione della misura da effettuare.
  • Selettore: Rotella che permette di selezionare la scala per la misura da eseguire.
  • INSIEME A: Presa per il collegamento del cavo nero, qualunque dimensione tu lo faccia.
  • V-Ω: Presa dove è collegato il cavo rosso se si desidera misurare la tensione o la resistenza
  • 10 mA: Presa dove si inserisce il cavo rosso se si desidera misurare correnti fino a 10 mA
  • 10 UN: Presa dove va collegato il cavo rosso se si vogliono misurare correnti fino a 10 A.
Articolo correlato  Come funziona un galvanometro e a cosa serve

Non perdetevi il seguente video:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto