Come funziona un albero a gomiti

Nel nostro post del blog www.progettosani.it vediamo: Come funziona un albero a gomiti.

Il Albero motore È una parte vitale nei motori a combustione interna, poiché tutte le bielle sono direttamente collegate ad essa, che a loro volta si collegano ai pistoni, e questi reagiscono con l’energia meccanica derivante dal processo di combustione.

Complesso? Allora proviamo dall’altra parte… La combustione si genera all’interno dei cilindri, l’assieme pistone-biella si muove, e fa girare l’albero motore, che trasformerà il movimento rettilineo reciproco in un movimento circolare uniforme.

Vediamo di cosa è fatto, la sua funzione completa, le caratteristiche dei materiali e la sua costruzione.

Cos’è l’albero motore?

Il albero motore, È conosciuto anche con il nome di Albero motore, albero motore o albero motore, Si tratta di un asse formato da gomiti e contrappesi, il cui comportamento si basa sul meccanismo biella-manovella. Fondamentalmente può essere definito come una barra a gomito.

A cosa serve l’albero motore?

L’albero motore interagisce con altri elementi del motore per trasformare il movimento. È una delle parti più importanti del motore e la sua funzione principale è quella di ricevere il movimento lineare del motore. pistone e, attraverso il Biella, trasformalo in un movimento circolare uniforme. Puoi anche dare il movimento di trasformazione nella direzione opposta.

Come funziona l’albero motore?

Quando il motore è in funzione, il carburante nella camera di combustione provoca un’esplosione che sposta il pistone in linea retta. Questo movimento alternativo e lineare viene trasmesso a un’altra parte chiamata Biella, che è collegato al pistone e all’albero motore.

Una volta che il movimento tocca l’albero motore, questa leva a squadra trasforma il movimento in un movimento circolare o rotatorio regolare. L’albero motore ha volani e contrappesi che riducono al minimo le irregolarità generate dal movimento dell’albero, sfruttando al massimo l’energia ricevuta.

Articolo correlato  Cos'è la benzina e a cosa serve?

Come funziona un albero a gomiti

materiali dell’albero motore

L’albero motore deve essere realizzato con leghe ad alta resistenza, trattandosi di un brano che solitamente è sottoposto a sforzi molto intensi. Può avere perforazioni e condotti attraverso i quali circola del liquido lubrificante. Il materiale utilizzato per fabbricare l’albero motore è vario e dipende dalla sua grandezza e da fattori del motore come velocità e potenza.

Caratteristiche che deve avere il materiale di costruzione dell’albero motore

  • limite elastico in grado di trasmettere la coppia del motore e sopportare grandezze di forza senza richiedere dimensioni straordinarie.
  • sufficiente resistenza resistere alla combustione senza incrinarsi.
  • alti livelli di limite di smorzamento e fatica per ridurre l’effetto delle vibrazioni.
  • coefficiente di attrito ridotto per evitare un’usura eccessiva.
  • ottime condizioni di forgiatura e lavorazione.

Indipendentemente dal materiale e dal metodo di fabbricazione dell’albero motore, deve sempre essere sottoposto a trattamento termico. L’obiettivo è quello di migliorare la meccanica e l’elasticità, che aumenta la duttilità e la resistenza all’urto. Su alcuni alberi motore, la superficie di contatto con i perni è indurita. Questo viene fatto in modo che un cuscinetto possa essere utilizzato senza causare un’usura eccessiva sull’albero motore.

supporti albero motore

Il supporti albero motore sono gli alloggi di blocco motore dove è fissato l’albero motore. Ha un dispositivo di lubrificazione a pressione per il sistema di lubrificazione del motore. Tra il materiale del blocco e l’albero motore sono presenti cuscinetti antifrizione.

In alcune classi di alberi a gomiti sono realizzati i supporti cuscinetti a sfera (bolilleros). Poiché l’albero motore è montato sul blocco, oltre alla biella e al pistone, i cuscinetti devono essere rimovibili tramite i coperchi principali. In questo modo è possibile sostituire i cuscinetti antifrizione.

    Articolo correlato  Esempi di materiali semiconduttori elettrici, tipi e caratteristiche

    Altre informazioni nel seguente video:

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Torna in alto