Che cos’è una batteria per auto e a cosa serve?

Bene, siamo lieti di vederti qui, nell’articolo troverai: Che cos’è una batteria per auto e a cosa serve?.

In questo articolo esclusivo di batterie per autovedremo gli usi, il funzionamento e i consigli per cambiare e mantenere questa parte.

Cos’è una batteria per auto

La batteria è un componente essenziale dei veicolisi trova nel blocco in cui si trova il motore e funziona come fornitore di una sostanza chimica (acido) che genera una scarica di energia elettrica per il motore e quindi per il veicolo. Ecco perché si chiama anche cella elettrochimica.

A cosa serve una batteria per auto?

Nel primo caso, la funzione della batteria è immagazzinano energia elettrica e la rilasciano attraverso un processo chimico. Questa energia elettrica è quella che fornirà l’energia per avviare il motore, utilizzare le luci del veicolo e anche i dispositivi collegati all’auto (accendisigari, stereo, ecc.). Inoltre, nei casi in cui alcune parti richiedono potenza di avviamento, anche l’energia della batteria può contribuire, come nel caso del traino di un veicolo, utilizzando, tra gli altri, il riscaldamento e il supporto dell’alternatore.

Come funziona una batteria per auto?

Le batterie hanno un accumulatore con piastre, di solito nove. Di questi nove, cinque sono caricati negativamente e quattro sono caricati positivamente, e tutti sono collegati tra loro un ponte. Le parti della batteria sono contenute all’interno di un recipiente che le contiene, insieme a una soluzione acida composta da acqua distillata e acido solforicodi natura elettrolitica (conduttore di corrente elettrica).

Quando le lastre vengono combinate con la soluzione acida, si genera una reazione chimica che come prodotto genera un rilascio di corrente elettrica. Può essere una tensione fino a 2,2 V e la capacità di ciascuna batteria è misurata in Ampere all’ora (A/h).

Articolo correlato  Che cos'è un distributore elettrico e a cosa serve?

parti di una batteria per auto

  • Cappuccio o valvola: È fatto di plastica e flessibile, ha dei fori che permettono ai gas di uscire dopo la reazione chimica.
  • terminale positivo e terminale negativo: Questi sono i supporti strutturali che supportano rispettivamente le piastre positive e negative.
  • tappo a crimpare: E’ realizzato mediante aggraffatura o saldatura ermetica, la sua funzione è quella di trattenere l’acido all’interno del recipiente.
  • Buco: Attraverso di essa vengono effettuate le operazioni di riempimento e controllo dei livelli di quantità di elettrolito nella batteria.
  • Presa: È realizzato in plastica ed è stampato, diviso in tre o sei settori.
  • Elettrolita: È la soluzione acida, una miscela di H2O e H2So4 (acqua e acido solforico).
  • piastre positive e negative: Costituiti da un’armatura in lega di piombo, formano compartimenti attraverso le loro maglie, riempite rispettivamente di piombo e pentossido di piombo.
  • schede: Sono posizionati tra le piastre per evitare e prevenire i cortocircuiti, oltre a consentire il libero passaggio dell’elettrolita. Sono realizzati in plastica, come quasi l’intera struttura della batteria.
  • camere di decantazione: È dove vengono eliminati i residui e i residui della reazione chimica, sono posti tra i separatori delle piastre.

Ogni quanto va cambiata la batteria dell’auto?

Non esiste una data esatta per cambiare una batteria, come È direttamente correlato alle condizioni e agli sforzi a cui è sottoposto il motore, al numero di dispositivi che vengono utilizzati e che consumano la batteria.. Sebbene, la media va dai tre ai cinque annia seconda che il suo utilizzo sia in città o per viaggi o tratte più lunghe.

    Altre informazioni nel seguente video:

    https://www.youtube.com/watch?v=Ccf3swxx45w

    Che cos'è una batteria per auto e a cosa serve?

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Torna in alto