Che cos’è un ventilatore e a cosa serve?

Nel nostro post del blog www.progettosani.it vediamo: Che cos’è un ventilatore e a cosa serve?.

Il fan Sono apparecchi elettrici che ci aiutano a combattere il caldo, oltre a favorire la ventilazione negli ambienti chiusi, trasmettendo un flusso d’aria costante.

Il elettricità una volta montato, diventa meccanico, ottenendo la rotazione delle sue lame. In questo articolo vedremo le tipologie di ventilatori per uso domestico e come funzionano.

tipi di tifosi

  • tetto: Questi ventilatori richiedono un’installazione leggermente più complessa rispetto a quelli indipendenti, come deve essere fissato al soffitto. essere sveglio, consente una maggiore circolazione dell’aria in tutto lo spazio e di solito è installato in luoghi piccoli che non hanno spazio per posizionare un altro tipo di ventilazione.
  • In piedi: può essere da potenza standard o alta potenza (modelli turbo). Sono generalmente silenziosi e portatili, e alcuni modelli hanno un telecomando per azionarli a distanza.
  • pavimento: E’ simile al ventilatore da terra, in quanto non è installato a soffitto, ma non ha una struttura tipo “piede”. Tuttavia, la sua stessa struttura funge da piedistallo ed è in grado di stare in piedi appoggiandosi a terra. All’interno di questo tipo di ventole ci sono quelle di piccole dimensioni e di elevata potenza, dette turbo.

parti di un ventilatore

  1. Elica: Sono realizzati in pasta di alluminio o plastica per resistere alla pressione dell’aria senza rompersi. Le eliche lo sono responsabile della generazione della corrente d’aria durante la svoltae possono farlo a velocità diverse, a seconda dei modelli di ventola.
  2. supporto dell’asse: È involucro con coperchio dove si trova l’albero o da dove è supportato. Sui ventilatori da soffitto questo non si vede, ma è molto comune vederlo sui ventilatori da pavimento.
  3. bobine: Si tratta di spirali metalliche avvolte, che immagazzinano energia elettrica sotto forma di campo magnetico.
  4. Asse: È la parte che unisce il motore all’elica.
  5. Condensatore: È un dispositivo per regolare il flusso di corrente alla bobinautile anche per regolare l’energia elettrica trasferita in funzione della velocità che l’operatore sceglie per il funzionamento del ventilatore.
  6. Il motore: Converte l’energia elettrica in energia meccanica per la rotazione dell’elica.
  7. pulegge: Sono incaricati di portare la potenza dal motore all’asse di rotazione delle eliche.
  8. Cintura: Fissare la puleggia al motore.
  9. Struttura: È la struttura che copre le eliche dell’operatore, oltre a stabilire una separazione tra il motore e le eliche.
  10. Rotore: È la parte che tiene le eliche. È realizzato in metallo, un materiale ideale per trasferire energia dalla bobina alle eliche, grazie alla sua resistenza termoelettrica.
  11. Scambiare: Spetta all’operatore scegliere la velocità alla quale funzionerà la ventola, oltre a includere le opzioni di accensione e spegnimento.
Articolo correlato  Come funziona un cronografo e a cosa serve

come funziona un ventilatore

Quando si collega il ventilatore, l’ingresso corrente al sistema di ventilazione viene abilitato non appena lo attiviamo. Dopo aver acceso la ventola utilizzando l’interruttorel’energia elettrica passa attraverso la bobinache trasmette questa energia al rotore, essere convertita in energia meccanica attraverso le puleggeche sono ciò che genera la mobilitazione delle eliche.

Con i cambi di velocità, questo sistema si adatta attraverso il suo condensatore. Per spegnerlo è necessario azionare anche l’interruttore, togliendo così l’alimentazione elettrica all’impianto.

consumo del ventilatore

Rispetto a un climatizzatore, è vero che la ventola non ha capacità di raffreddamento, poiché il suo sistema è quello di spostare il flusso d’aria, indipendentemente dalla sua temperatura.

Sebbene, molte persone scelgono di utilizzare i ventilatori al posto dei condizionatori perché il loro consumo energetico è inferiore; altri rinfrescano la stanza con l’aria condizionata e poi usano il ventilatore per far ricircolare l’aria fredda.

Da notare che, sebbene sul mercato troviamo anche climatizzatori elettricamente efficienti o economici, il ventilatore continua ad essere il dispositivo con i consumi più bassi.

Che cos'è un ventilatore e a cosa serve?

A proposito di ventilazione industriale

La ventilazione industriale in generale è costituita da ventilatori integrati in sistemi e spazi che richiedono ventilazione. Il meccanismo di funzionamento è simile ai ventilatori domestici, con l’eccezione che sono di dimensioni maggiori, maggiori in forza e potenzaoltre a lavorare con impianto elettrico trifase dovuto il requisito di questo tipo di apparecchiatura.

    Non perdetevi il seguente video:

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Torna in alto