Che cos’è un sistema di sospensione e a cosa serve?

Ciao, benvenuto nel nostro blog, nell’articolo di oggi vediamo: Che cos’è un sistema di sospensione e a cosa serve?.

Il sistemi di sospensione Consentono un movimento equilibrato tra le ruote e gli assi di un’auto. Oggi esamineremo tutti i tipi di sospensioni utilizzate nell’industria automobilistica.

qual è il sistema sospensione

Quando parliamo di sospensione, intendiamo le parti e i componenti che uniscono il telaio alle ruote di un veicolo in modo che possano muoversi in modo differenziato a fronte di movimenti dell’auto non rettilinei (curve, sbandate).

tipi di sistema sospensione

Secondo la loro tecnologia, possiamo suddividere i sistemi di sospensione come segue.

1. Sistema di sospensione rigido

In questo sistema di sospensione, le ruote sono collegate tra loro e al telaio da un assale rigido, trasmettendo le oscillazioni e le vibrazioni del terreno da una ruota all’altra. La rotazione differenziale della ruota tra interno ed esterno è consentita grazie al meccanismo differenzialeparte che rimane all’interno della scatola e consente alla ruota di ruotare a velocità diverse per evitare che l’auto si stacchi dal terreno prima di sbandate, curve o curve strette.

2. Sistema di sospensione semirigido

La sospensione semirigida, come suggerisce il nome, ha una certa percentuale di rigidità nel suo funzionamento, ma questa non è totale, come nel precedente sistema di sospensione. questa caratteristica è dovuto al peso ridotto della sospensione semirigida, che fa sì che le oscillazioni vengano parzialmente trasmesse quando le ruote interagiscono con il suolo. In questo modo la sospensione non è completamente rigida, ma nemmeno è una sospensione indipendente, che vedremo nel prossimo articolo.

3. Sistema di sospensione indipendente

In questo sistema di sospensione, ciascuna delle ruote dell’auto è indipendente dalle altre durante i suoi movimenti quando interagisce con il terreno. La sospensione di ogni ruota avviene tramite pezzi verticali o orizzontali. Queste parti possono essere bracci o gruppi ammortizzatori/molle e il numero e la disposizione di questi su un veicolo variano a seconda del modello.

4. Sistema di sospensione pneumatica

Questo tipo di sospensione, chiamato anche sospensione aereadifferisce da altri sistemi in quanto non utilizza la forza meccanica per svolgere la sua funzione, ma utilizza un sistema di compressione per stabilizzare il veicolo all’altezza correttaconducendo l’aria pressurizzata dal compressore a un soffietto flessibile che controlla l’altezza degli assi nel telaio.

Che cos'è un sistema di sospensione e a cosa serve?

5. Sistema di sospensione elettronico

Il sistema di sospensioni elettroniche ha cominciato ad essere applicato alle auto negli anni ’80, trattandosi di variazioni di smorzamento che venivano eseguite manualmente dal guidatore e venivano eseguite per mezzo di motori elettrici.

Ora sono sostituiti da sistemi di sospensione elettromagneticima in precedenza questo sistema era utilizzato nelle vetture più moderne, così come nelle top di gamma, e la rigidità delle sospensioni, modificabile dal guidatore a seconda del tipo di terreno o delle manovre, non è variabile in modo continuo.

6. Sistema di sospensione elettromagnetica

Questi sistemi di sospensione utilizzano lo sviluppo di tecnologie, nonché la fonte di energia magnetica, per sospensioni auto. In questi casi, l’ammortizzatore ha a fluido di viscosità dipendente da un campo magnetico, controllato da a elettromagnete. In questo modo è possibile variare e controllare lo smorzamento regolando la potenza di detto elettromagnete.

Questa sospensione è attualmente la più tecnologia e innovazione, applicata nelle auto elettriche di fascia alta, nonché gli ultimi progetti delle case automobilistiche di tutto il mondo.

parti del sistema sospensione

Negli articoli sulle sospensioni rigide, semirigide, elettroniche ed elettromagnetiche potrai vedere nel dettaglio ciascuno dei componenti di ciascun sistema in generale. Tuttavia, ci sono parti che si trovano comunemente in tutti i sistemi di sospensione, così come casi di parti simili con funzioni simili ma conosciute con nomi diversi.

  • meccanismo differenziale: Sia che si articolano le ruote congiuntamente o indipendentemente, sia per forza meccanica, elettrica o elettromagnetica, il differenziale è presente, in quanto è il meccanismo che consente alle ruote di ruotare a velocità diverse per ottimizzare il loro attacco al suolo.
  • Supporti o aste: Sono parti che collegano la ruota o la coppia di ruote (a seconda del tipo di sospensione) con l’ammortizzatore.
  • banchine: Che siano rigide o progettate in polimeri o gomma (nel caso di quelle elettromagnetiche), sono le molle a determinare i movimenti longitudinali della vettura.

Caratteristiche di un sistema di sospensione

Come accennato negli articoli precedenti, la durata di un sistema di sospensione dipenderà dalla manutenzione meccanicama anche sui nuovi modelli è necessaria una revisione elettronica per escludere guasti in questo settore che potrebbero causare una maggiore usura.

Per quanto riguarda la complessità del sistema di sospensione, i sistemi di sospensione meccanici sono meno complessi e hanno meno parti nel loro sistema rispetto a quelli elettrici, oltre a quelli elettromagnetici.

sistema in manutenzione sospensione

La manutenzione dei ganci e delle parti correlate viene solitamente eseguita su base programmata. ogni 50 mila chilometri fatto dalla macchina. Si consiglia inoltre di controllare queste parti se il veicolo ha avuto un incidente o un incidente grave, in quanto può causare danni più considerevoli al suo funzionamento se si utilizza una sospensione difettosa, deteriorata o rotta.

    Non perdetevi il seguente video:

    Articolo correlato  Come funziona il fisico chimico

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Torna in alto