Che cos’è la materia prima e quali sono i suoi tipi?

Nel nostro post del blog www.progettosani.it vediamo: Che cos’è la materia prima e quali sono i suoi tipi?.

In questo articolo vedremo qual è la materia prima, quali sono le loro classifiche, nonché la loro importanza per alcuni paesi in cui è l’attività principale.

Qual è la materia prima?

La materia prima si chiama elementi estratti direttamente dalla natura. Questi elementi vi si trovano allo stato naturale e nella maggior parte dei casi puri, e possono essere successivamente trasformati attraverso processi industriali per essere utilizzati come bene di consumo, semilavorato o energia. Costituiscono il settore primario nella filiera produttiva, poiché sono l’input di base per qualsiasi tipo di attività industriale.

Tipi di materia prima

Esistono diverse classificazioni della materia prima, secondo diversi parametri. Sapere:

In base alla loro disponibilità, sono classificati come:

  • Non rinnovabile: È quella materia prima che esiste come prodotto di lunghi processi geologici sul pianeta, le cui riserve possono esaurirsi se non vengono utilizzate con un consumo razionale. Il carbone fossile o il petrolio rientrano in questa categoria.
  • Rinnovabile o Abbondante: Sono le materie prime che sono in costante produzione per natura, così come quelle che sono in tale abbondanza che è praticamente impossibile esaurirle. Due esempi sono l’energia solare o l’idrogeno gassoso.

In base alla loro origine e provenienza si classificano in:

  • Origine sintetica: Sono quelli che non esistono in natura e devono essere creati, come certi isotopi di elementi che si trovano allo stato naturale.
  • origine universale: Sono i materiali che esistono da quando il pianeta Terra esiste in quanto tale, come l’aria o l’acqua.
  • Origine fossile: Sono le materie prime che erano rifiuti organici sottoposti a processi di sedimentazione e fossilizzazione, dando origine a idrocarburi di origine fossile.
  • Origine vegetale: È la materia prima da semi, frutti, piante, alberi e derivati ​​naturali. Esempi di questo settore sono il legno, il sughero, la gomma.
  • origine minerale: È quello la cui origine è legata a depositi terrestri o amalgami di materiali metallici. Le materie prime più conosciute in questo settore sono oro, argento, rame e ferro.
  • Origine animale: Sono i materiali che provengono da un animale o dai suoi processi vitali: carne, pelli, latte, perle, seta.
Articolo correlato  Cos'è l'energia nucleare e a cosa serve?

Paesi produttori di materie prime

Raccolta del cotone in Argentina

I maggiori produttori di materie prime lo sono paesi del terzo mondo poiché a causa del loro scarso sviluppo industriale non hanno processi produttivi per la trasformazione dei materiali riferiti, ma hanno estensione demografica per l’esplorazione del territorio. Paradossalmente, pur essendo i paesi più poveri, sono quelli che devono pagare di più per prodotti fabbricati in altri paesi.

Questi paesi sono principalmente in Asia, Africa e Sudamerica, aree ricche di risorse naturali da sfruttare, come minerali, idrocarburi e risorse biologiche.

Importanza delle materie prime

Le materie prime sono alla base dell’attività industriale, in quanto costituiscono il punto di partenza delle filiere produttive in tutto il mondo. Senza queste materie prime non saremmo in grado di trasformarle o combinarle, così come ottenere prodotti trasformati con valore differenziato.

Che cos'è la materia prima e quali sono i suoi tipi?

La sua importanza e relazione con il danno ecologico, poiché l’estrazione di alcuni tipi di materie prime produce inquinamento, come nel caso dell’estrazione mineraria, della pesca, del disboscamento e dell’estrazione di petrolio. Ecco perché, nel tempo, si afferma l’utilizzo di materie prime i cui processi sono poco inquinanti o che non richiedono la generazione di problemi ecologici.

    Guarda il seguente video:

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Torna in alto